Categorie
Politica

Problemi di soldi, conti in rosso: Beppe Grillo ora vuole tornare a fare il comico

Forse la voglia di ritornare al primo amore; forse la volontà di coprire il figlio dalle accuse: Beppe Grillo vorrebbe dire addio alla politica. E tornare ad indossare la maschera… da comico.

Ha passato una lunga carriera come comico. Lui, Beppe Grillo, ora vorrebbe ritornare ad indossare la maschera da teatro. Era il 2007 quando decise di cambiare strada, insieme a Gianroberto Casaleggio, militando nel Movimento Cinque Stelle che ora sembra essere un’utopia più che un dato di fatto e di cui è rimasto poco, molto poco. Così, Grillo potrebbe essersi stancato e ha annunciato la sua volontà di ritornare dietro le quinte, sul palcoscenico, per fare ciò che sa fare meglio a suo dire. Ovvero, vorrebbe tornare a fare il comico.

Leggi anche:

A dirlo è stato il suo manager, l’impresario Aldo Marangoni che non ha smentito un ritorno di Grillo in tv. Non lo smentisco, ma è assolutamente prematuro parlarne. Sicuramente Beppe sta riflettendo su possibili scenari futuri ma più di questo non posso dire”, ha riferito. A farlo propendere per la decisione potrebbero essere i rapporto con il figlio di Casaleggio, con cui il legame sembra essersi sfaldato. Anche la sua assenza agli Stati Generali del Movimento può essere visto come un segnale di addio alle scene politiche. “Devo tornare sul palco perché ho bisogno di soldi”, ribadisce da tempo Grillo. Il politico – o dovremmo dire ex, politico? – riferisce inoltre di essere pieno di idee su ipotetici show che potrebbero funzionare. E la scelta potrebbe essere anche motivata dalle vicende che hanno invaso il figlio Ciro, indagato per stupro. Proprio le ultime indagini hanno gettato ancora più ombre; le vittime sarebbero ben due e non una, come ipotizzato fino a questo momento.