Categorie
Cronaca

Stefania Cola, morta in sella alla sua Harley: la chef aveva 53 anni

Stefania Cola ha perso la vita alle porte di Roma a seguito di un incidente tra la sua Harley Davidson e una Fiat Punto. La chef di 53 anni è morta poco dopo il violentissimo impatto.

stefania cola
Stefania Cola, morta a 53 anni a causa di un incidente stradale, in un’intervista a Live Social Radio – meteoweek.com

Stefania Cola è morta a Mentana, alle porte di Roma, a causa di un incidente avvenuto nel tardo pomeriggio di sabato. La donna, in sella alla sua Harley Davidson, si è schiantata contro una Fiat Punto. È morta poco dopo il violentissimo impatto. Inutili i soccorsi degli operatori sanitari del 118. La cinquantatreenne era una chef nota, in quanto lavorava nel ristorante Locanda di Bacco in piazza della Libertà, gestito insieme al marito Nino da quindici anni. Lascia, oltre al fedele compagno, le due figlie, Asia e Dacia. Quest’ultima lavora nel ristorante di famiglia.

L’incidente

L’incidente tra la Harley Davidson di Stefania Cola e la Fiat Punto guidata da un uomo di 58 anni è avvenuto sabato 28 novembre in via Amendola. La chef stava tornando nella sua abitazione da Monterotondo. Intorno alle 17.00 l’auto, che proveniva dalla corsia opposta, l’ha travolta. Immediatamente sono stati allertati i soccorsi e la donna è stata trasportata all’ospedale Santissimo Gonfalone di Monterotondo, dove tuttavia è arrivata senza vita. È morta durante il tragitto. Le lesioni provocate dall’impatto erano troppo gravi.

Le cause del violentissimo frontale sono ancora sconosciute. In via Amendola si sono recati i carabinieri del nucleo radiomobile di Monterotondo e della stazione di Mentana, che hanno effettuato i rilievi necessari per ricostruire la dinamica dell’incidente. In base alle prime analisi sembrerebbe che l’auto abbia invaso la corsia apposta. Le motivazioni sono tuttavia ancora da accertare. L’autista della Fiat Punto, intanto, è stato sottoposto a test tossicologici presso l’ospedale Sant’Andrea di Roma. È risultato negativo: non era sotto effetto né di alcol né di droga. Non è da escludere, dunque, che possa avere avuto un malore oppure che l’auto abbia avuto un guasto tanto da fargli perdere il controllo. Sia la Fiat Punto che la Harley Davidson sono state sottoposte a sequestro. Sul corpo di Stefania Cola nelle prossime ore verranno effettuati gli esami autoptici.

stefania cola
La Locanda di Bacco, il ristorante che veniva gestito da Stefania Cola insieme alla famiglia – meteoweek.com

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

Leggi anche:


In attesa di ricostruire la dinamica dell’incidente la procura di Tivoli ha aperto un fascicolo per ipotesi di reato di omicidio colposo contro ignoti. L’automobilista dovrà rispondere a tali accuse nel caso in cui a seguito delle indagini vengano individuate delle responsabilità a suo carico.