Nuovo Dpcm 3 dicembre, scuola: superiori in aula a gennaio

Scuole superiori riaperte a gennaio: questa la linea scelta in Consiglio dei Ministri dopo un confronto lungo e serrato.

I licei e gli istituti tecnici, attualmente costretti alla didattica a distanza dall’ultimo Dpcm, torneranno a scuola a gennaio. E’ questa la decisione del Consiglio dei ministri dopo una lunga discussione sul nuovo Dpcm e sul decreto per le misure relative al Natale. All’interno della maggioranza i 5 Stelle volevano addrittura tornare in classe subito, prima delle festività natalizie. Ma c’è chi chiede anche maggiore prudenza anche se – da fonti di stampa – si apprende che la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina avrebbe assicurato ai colleghi la ripartenza in piena sicurezza: “Le scuole sono in grado di riaprire sin da subito, siamo in grado di farlo”, avrebbe garantito ai colleghi ministri.

Le regioni invece chiedono di ripartire con la didattica in presenza a gennaio: una richiesta riportata in Consiglio dei Ministri che ha condizionato il dibattito. Il capo delegazione del M5S, Alfonso Bonafede, avrebbe chiesto di chiarire meglio pro e contro: i presidenti delle Regioni devono spiegare che cosa realmente rallenta la ripartenza. “Altrimenti a gennaio ci troviamo con gli stessi problemi, e non possiamo permetterci ulteriori rinvii” avrebbe aggiunto il ministro della Giustizia.

Leggi anche:

Alla fine a decidere sarà il premier Giuseppe Conte: domani è in agenda un incontro con le regioni, che servirà a chiarire nel modo più dettagliato possibile le difficoltà ed i rischi di una ripartenza complessiva del sistema scolastico. Anche perchè altri ritardi e criticità non potrebbero essere accettabili. La prospettiva più realistica che arriva dalle indiscrezioni sul Consiglio dei Ministri sarebbe quindi – rispetto alla scuola – questa: avanti con le regole delle fasce esistenti anche sulla base del fatto che molte regioni torneranno gialle. Questo comporterà il ritorno in classe per i ragazzi delle medie: a gennaio sarà la volta delle scuole superiori.