Wanda Nara, la battuta della Littizzetto finisce in tribunale

La querelle tra la procuratrice ed l’influencer Wanda Nara e la comica Luciana Littizzetto finirà in tribunale. Lo ha annunciato la showgirl argentina dopo le accese polemiche a causa di alcune battute, giudicate sessiste ed offensive, pronunciate dalla comica torinese nel corso della scorsa puntata di Che Tempo Che Fa. Ecco tutto quello che è successo e cosa accadrà adesso.

La battuta di Luciana Littizzetto

Nel corso della scorsa puntata de Che Tempo Che Fa, condotto da Fabio Fazio su Rai Tre, la comica e storica spalla del conduttore, Luciana Littizzetto, ha commentato una foto postata da Wanda Nara sul proprio profilo Instagram. Nello scatto la procuratrice ed influencer si mostra nuda su un cavallo, ma le parole della comica torinese sono state giudicate sessiste ed offensive.

Luciana Littizzetto ha detto: “Lei si è tenuta con la sola forza delle unghie e credo con la Jolanda prensile. Dici che il cavallo sta immobile? Allora dimmi dove è finito il pomello della sella. Secondo me si arpiona in questo modo”. Subito dopo i social si sono scatenati contro Littizzetto accusandola di volgare sessismo, accusa che poi è stata rilanciata da Wanda Nara da Parigi.

Leggi anche —-> Luciana Littizzetto, la battuta su Wanda Nara scatena il web: “Comicità fuori luogo”

Social in rivolta

Le parole di Luciana Littizzetto hanno scatenato un vero e proprio putiferio, specie su Twitter. La comica è stata accusata di becero sessismo dopo la propria uscita.

Al momento né la comica torinese, né Fabio Fazio – o la produzione de Che Tempo Che Fa – hanno commentato la vicenda. E’ probabile che Littizzetto ritorni sulla questione nella prossima puntata di domenica.

Leggi anche —-> Luciana Littizzetto, ricordate il look del passato? Taglio corto e capelli rossi FOTO

L’annuncio di querela da parte di Wanda Nara

Tramite i propri profili social, Wanda Nara ha annunciato che intraprenderà le vie legali. In una stories pubblicata sul proprio account Instagram ufficiale, la compagna di Mauro Icardi ha rilanciato un post, diventato virale, a firma di Antonella Pavasili: “Perché le prevaricazioni e le violenze non è che vengano solo dai maschi. Al contrario. Perché la violenza e la volgarità non hanno sesso. Sono e restano violenza e volgarità. Per inciso. A me quella foto piace moltissimo. La cavallerizza è stupenda e al pomello non ci avrei mai pensato. Se non fosse stato per la casta Lucianina”.  

Ami lo sport? Seguici: calcio, motori, passioni e tanto altro! Clicca QUI

In calce l’annuncio della showgirl argentina: “Nel 2020 troviamo ancora donne del genere. Ovviamente dovrà risponderne giudizialmente”.