Segnalava guasti inesistenti per adescare donne e stuprarle

Segnalava guasti inesistenti per adescare donne e stuprarle. Arrestato un uomo che aveva seminato il panico per le strade

guasti auto-Meteoweek.com

Un uomo segnalava guasti inesistenti alle automobili di alcune donne, al fine di attirarle a sé per stuprarle. Per molto tempo quest’uomo ha seminato il panico per le strade, poi finalmente i poliziotti lo hanno individuato e arrestato con l’accusa di violenza sessuale.
È successo ad Aranjuez (Madrid), tra settembre e novembre scorsi. Come riporta il sito 20minutos.es, l’uomo agiva sempre allo stesso modo: dapprima individuava le automobiliste da adescare, poi segnalava loro un guasto alle luci dei freni e si offriva di ripararlo. Una volta conquistata la fiducia delle automobiliste, le molestava sessualmente.

Leggi anche:—>Migrante chiede elemosina per anni di fronte a supermarket: titolare lo prende a lavorare

L’inchiesta ha avuto inizio a fine novembre, dopo la denuncia di una donna. Costei aveva raccontato agli agenti di aver subìto abusi sessuali da un uomo a settembre. La donna, in auto con la figlia, era stata adescata dall’uomo che, servendosi di clacson e abbaglianti, le aveva fatto notare un guasto alle luci dei freni. “Le luci restano perennemente accese, è molto pericoloso, se vuole posso aiutarla a riparare il guasto” le avrebbe detto l’uomo, poi aveva strusciato i genitali sul suo corpo.

Stessa modalità a novembre, ma questa volta la donna, che ricordava perfettamente il suo molestatore, lo ha riconosciuto mentre cercava di adescarla di nuovo e con la stessa scusa, e ha reagito. Ha quindi segnato il numero di targa e consegnato tutto agli investigatori, che in due settimane hanno rintracciato e bloccato l’uomo.Tuttavia le indagini proseguono, dato che gli inquirenti nutrono il sospetto che le vittime dell’uomo siano diverse.