Rosita Celentano l’appello contro allevamento intensivo polli : la reazione dei social

Rosita Celentano ha utilizzato il suo account Instagram per sensibilizzare il pubblico, in particolare i suoi followers, contro la riapertura di un allevamento intensivo di polli, un allenamento chiuso da tempo la cui rimessa in opera non comporta nessun vantaggio visto che in Italia c’è un esubero di questi tipo d’attività.

Rosita Celentano Meteoweek

Rosita Celentano schierata dalla parte giusta

Palesemente sensibile a questi temi, Rosita Celentano non teme di schierarsi per le idee che sostiene e in cui crede, ma soprattutto ritiene che ognuno nel proprio piccolo può fare qualcosa per limitare l’inquinamento. Secondo la sua tesi gli allevamenti intensivi di polli sono tra le prime cause di impatto ambientale, ma soprattutto sono causa di epidemie, disboscamento e carenza d’acqua e per queste ragioni vanno eliminati. La figlia del Molleggiato ha invitato i followers ad allarmare il Presidente della Regione Emilia Romagna Bonaccini affinchè si attivi per non autorizzare la riapertura di questo allevamento:

“STOP allevamento intensivo polli Emilia Romagna 🛑
Gli allevamenti intensivi sono una delle principali cause di CAMBIAMENTO CLIMATICO, EPIDEMIE, DISBOSCAMENTO, CARENZA DI ACQUA, POVERTÀ, MALATTIE! Se volete stare dalla parte della SOLUZIONE mandate una mail al Presidente della Regione Emilia Romagna Bonaccini per chiedere di bloccare questa scelta scellerata di riaprire un vecchio allevamento intensivo di polli! In Italia c’è già un esubero del 105% di allevamenti intensivi di polli.”

Rosita Celentano fonte Instagram

Leggi anche–>Rosita Celentano versione modella, la foto a 20 anni;Timidi approcci

Leggi anche–>Rosita Celentano dedica d’amore a papà Adriano: la foto amarcord fa impazzire i fan

Rosita Celentano in prima linea per affermare le sue idee

Determinata, decisa e in alcuni casi anche contro corrente Rosita Celentano usa i social per affermare le sue idee e rivelare sempre ciò che pensa. Lo ha fatto oggi con la sua battaglia contro la riapertura di alcuni allevamenti intesivi dei polli e appena un mese fa quando ha denunciato il suo disgusto nei confronti della campagna pubblicitaria del Telefono Azzurro. In quell’occasione Rosita ha rivelato la sua disapprovazione per uno spot a suo avviso mal riuscito dell’associazione nata per tutelare i bambini maltrattati:

“Chi ama gli animali non si ferma di fronte alla vita di nessun animale di nessuna specie. Chi ama gli animali, se si trova vicino a qualcun altro che è in difficoltà, come un bambino o un anziano, non resta indifferente perché non si tratta di un animale“.