Tapiro D’oro, sarebbe stato Zapata a lanciare il premio, non Papu Gomez

La Gazzetta dello Sport conferma la versione di Papu Gomez: non sarebbe stato lui a lanciare e rompere il Tapiro D’Oro, ma il suo compagno di squadra all’Atalanta Duvan Zapata.

Atalanta, da sinistra: Duvan Zapata, Luis Muriel, Robin Gosens, Remo Freuler, Papu Gomez. Muriel segna su rigore al Genoa, 15 settembre 2019 (foto di Paolo Rattini/Getty Images)
Atalanta, da sinistra: Duvan Zapata, Luis Muriel, Robin Gosens, Remo Freuler, Papu Gomez. Muriel segna su rigore al Genoa, 15 settembre 2019 (foto di Paolo Rattini/Getty Images)

Nella vicenda della consegna del Tapiro D’Oro a Papu Gomez, ci sarebbe un ulteriore sviluppo. Secondo le fonti de La Gazzetta dello Sport, la versione dei fatti di Striscia la Notizia sarebbe parzialmente da rivedere. Il giornalista Valerio Staffelli aveva raccontato di essere andato a Zingonia e di aver incontrato il trequartista dell’Atalanta Papu Gomez nel parcheggio del Centro Sportivo Bortolotti, dove l’Atalanta svolge gli allenamenti. Quando il premio sarebbe stato rifutato da Papu Gomez, sarebbe intervenuto Duvan Zapata a lanciarlo via, rompendolo in mille pezzi.


Leggi anche:


Viene confermata dunque la versione di Papu Gomez, che su Instagram aveva confermato di aver rifiutato il premio, ma non di averlo scagliato addosso a Valerio Staffelli. Secondo quanto riporta Libero, Duvan Zapata, assieme a Robin Gosens ed altri tesserati dell’Atalanta, sarebbe intervenuto in difesa di Papu Gomez a Zingonia quando è arrivata la troupe di Mediaset. Striscia la Notizia aveva raccontato che invece fosse stato Papu Gomez a lanciare il Tapiro D’Oro.

Il motivo di consegna del premio è la mancata convocazione del giocatore, capitano dell’Atalanta e uomo imprescindibile di Gasperini fino al primo dicembre, quando negli spogliatoi della partita con il Midjylland ci sarebbe stato un forte diverbio di natura tecnica. Secondo quanto raccontato da Antonio Cassano a Bobo Tv ci sarebbe stato anche un pugno. La situazione è rapidamente deteriorata fra la società ed il calciatore, e sembrerebbe ormai scontata la cessione sul mercato di Papu Gomez il prima possibile.