Roma, cadavere in casa con accanto una pistola ad aria compressa

Tragico ritrovamento in zona Gianicolese. La vittima è un pensionato di 62 anni: si ipotizza un malore o un suicidio. A dare l’allarme il cognato

cc-cadavere-roma-pistola-aria

Tragedia a Roma. Il corpo di un pensionato di 62 anni è stato ritrovato riverso sul letto, ormai senza vita con accanto una pistola ad aria compressa. Il 62enne è stato trovato così, ieri pomeriggio, nel suo appartamento in via Silvestro Gherardi, zona Gianicolense. A dare l’allarme il cognato che, non riuscendo a mettersi in contatto con il parente da lunedì scorso, è andato sul posto insieme ai carabinieri, ai Vigili del fuoco e ai sanitari del 118.

LEGGI ANCHE: Omicidio a Ventimiglia, 2 arresti: si sospetta una faida di mafia

L’uomo, celibe e affetto da gravi patologie, era già morto quando i militari hanno fatto irruzione nell’abitazione chiusa dall’interno con diverse andate. Da un primo esame sul corpo non sono emerse lesioni o segni di violenza: tra le ipotesi dei carabinieri il suicidio o un malore. I militari del nucleo investigativo hanno quindi eseguito dei rilievi tecnico-scientifici all’interno della casa. La salma è stata invece messa a disposizione dell’autorità giudiziaria e portata al Policlinico Gemelli per l’autopsia.