Categorie
Cronaca

“Due dosi di vaccino per Covid? 1000 dollari, consegna in 3 giorni”. Il mercato nero del dark web

Dosi di vaccino anti Covid in vendita sul dark web: le organizzazioni criminali puntano ai profitti in tempi di pandemia. “Due dosi di vaccino a mille dollari, spedizione in 3-4 giorni”. Aumentano sensibilmente le truffe e le frodi.

vaccino covid dark web - meteoweek
vaccino anti Covid venduto nel dark web – foto via Financial Times

Che fosse possibile metter mano alle dosi di vaccino per vie illegali, lo avevamo già scoperto. In un’ultima e interessante inchiesta portata a termine da Repubblica, però, è emerso il mondo legato al traffico illegale dei farmaci, dove i trafficanti del dark web vendono a prezzi salatissimi il tanto agognato “siero dell’immunità” al Covid-19.

I giornalisti del quotidiano, infatti, sono riusciti ad accadere in uno mercati online del dark web dove è possibile vendere e comprare di tutto (armi, droga, medicinali, carte di credito, documenti falsi e altro ancora). E raccontano di come, in circa 15 minuti, avrebbero potuto mettere a segno una compravendita di due dosi di vaccino per il Covid-19. Il tutto, al prezzo di 1.000 dollari – da pagarsi in bitcoin, “in deposito fiduciario”.

Una cifra esorbitante, ma del resto il prodotto “non è fake”, verrà consegnato in circa 3-4 giorni, e imballato con un cella frigo che ne permette la conservazione a -80 gradi. Perché, sottolinea il venditore, “la soddisfazione del cliente è la nostra priorità. Quando lo riceverai, tornerai a comprare roba e ci porterai clienti”.

Le truffe e i vaccini fake

Al mercato “Agartha”, spiegano i giornalisti, si contano 80 offerte relative al “Covid vaccine”, tutte pubblicate allo stesso modo. Si trovano errori di ortografia e foto di flaconi generici, con prezzi che oscillano da 300 a 1.000 dollari a dose. Si tratta quasi sicuramente di truffe, ma la polizia postale, insieme ad altri organi investigativi esperti nella cybercriminalità, sta continuando con le indagini.

dark web vaccino covid - meteoweek
annuncio di acquisto del vaccino anti Covid nel dark web – foto via Financial Times

Del resto, la preoccupazione è alta in tutto il mondo, e di questo ne avevano già parlato, ad esempio, anche le penne del Financial Times. Da un punto di vista nazionale, però, l’Agenzia italiana del farmaco (che ha autorizzato l commercializzazione del vaccino Pfizer nel nostro Paese) spiega chiaramente che le dosi non vanno assolutamente acquistate privatamente, né su Internet né attraverso qualsiasi altro tipo di canale illecito. “Può essere inefficace nel migliore dei casi, mentre pericoloso nel peggiore“, allarmano invece le agenzie Interpol e Europol.

LEGGI ANCHE: Covid, magistrato Guariniello: “Chi non si vaccina può essere licenziato”

Già lo scorso 29 ottobre, inoltre, l’Oms aveva segnalato la falsificazione in Messico del vaccino antinfluenzale Fluzone quadrivalente, con l’Interpol che aveva emanato l’orange notice per “minaccia imminente”. La possibilità che dark web le truffe mirino a spacciare dei vaccini antinfluenzali per quelli anti-Covid si fa sempre più tangibile, tanto che già nei primi giorni di dicembre la maxi-operazione europea “Shield” ha portato all’oscuramento di ben 453 siti, mentre in Italia sono state aperte 117 inchieste per contraffazione di farmaci.

LEGGI ANCHE: Vaccino Covid-19, i PEG contenuti causano reazioni allergiche e anafilassi

Con il vaccino pronto a diventare “l’oro liquido del 2021“, potremo anche assistere “a furti nei magazzini e attacchi alle spedizioni”, spiega il segretario generale di Interpol, Jurgen Stock. E proprio ieri, non a caso, è partito un nuovo alert, per il quale si segnala che 400 fiale di vaccino vero sono state importate illegalmente in Sudafrica dalla Cina.