28enne si impicca a un albero ma lo trovano ancora in vita

28enne si impicca a un albero ma lo trovano ancora in vita: aveva perso il lavoro il giorno prima

Impiccato-Meteoweek.com

I carabinieri hanno sventato un dramma la sera della vigilia di Natale a Mirano. Dopo aver ricevuto una segnalazione, i carabinieri si sono messi sulla tracce di un uomo che intendeva suicidarsi. I militari sono giunti sul posto senza lampeggianti né sirene per non far spaventare l’uomo. Una volta individuatolo, in un’area con un viale alberato, hanno visto che si era impiccato a un albero.

Leggi anche:—>Covid, Rt Veneto preoccupa: trovati anche 3 infetti con variante

Subito si sono precipitati verso l’uomo, che appariva incosciente, cianotico, in posizione eretta con i piedi non del tutto a terra, testa china verso il basso. Il suo collo era appeso tramite un lenzuolo. I carabinieri lo hanno sollevato e gli hanno tolto il nodo al collo gli hanno parlato con voce forte per attirare la sua attenzione, All’improvviso l’uomo ha ripreso conoscenza, ma era confuso. In seguito ha collaborato con i carabinieri che gli hanno lo hanno soccorso in attesa dell’ambulanza.

Leggi anche:—>Tragedia di Natale: auto sbanda sotto la grandinata, muore un ragazzo di 23 anni

Più tardi il giovane, in lacrime, ha raccontato di aver perso il lavoro il giorno prima e di avere problemi con la ex compagna e il figlio. Ha poi chiesto di prendere delle sigarette nella sua abitazione e i militari lo hanno accompagnato ma poi ha tentato di prendere un coltello e loro lo hanno subito bloccato. Sul posto il 118. L’uomo, condotto in ospedale per le cure, è stato ricoverato in psichiatria all’ospedale di Dolo.