Categorie
Estero

Perde il lavoro e torna dai suoi: il padre lo chiude in soffitta senza cibo né acqua

Perde il lavoro e torna dai suoi: il padre lo chiude in soffitta senza cibo né acqua. Lo ha chiuso in una stanza per 4 mesi

perde lavoro-meteoweek.com

Un uomo francese di 39 anni ha perso il lavoro ed è tornato a vivere con i suoi in un piccolo villaggio dell’Alto Reno, Francia. Ma il padre, proprio perché ha perso il lavoro, ha deciso di chiuderlo in una stanza, in soffitta, senza acqua né cibo per 4 mesi.

Leggi anche:—>Bimbo di 3 anni contrae il Covid e ha un ictus: vivo per miracolo

La denuncia è scattata quando la madre del 39enne ha contattato la polizia dicendo che il figlio aveva picchiato suo marito. Ma una volta sul posto i poliziotti hanno interrogato il 39enne che ha raccontato delle angherie subite dal padre negli ultimi 4 mesi, ragion per cui lo aveva picchiato. I soccorritori hanno portato entrambi in ospedale e i medici hanno accertato il grave stato di denutrizione in cui il 39enne versava.

Leggi anche:—>Dramma nella notte di Natale: Andrea muore a soli 30 anni stroncato da un malore

Il padre ha tentato di giustificarsi dicendo che il figlio non avrebbe provato a cercarsi un altro lavoro e per questo lo avevo punito chiudendolo in soffitta, per fargli comprendere che non lo avrebbe mantenuto. A quanto pare le angherie sono andate avanti per mesi, finché il 39enne non è uscito dalla stanza perché affamato e una volta sorpreso dal padre i due si sono picchiati. Il padre del 39enne adesso dovrà presentarsi dal giudice.