Categorie
Economia

Dall’auto elettrica allo smartphone, ecco come e quando ottenere i bonus

Ecco alcuni dei bonus che il Governo ha previsto e incluso nella Manovra di Bilancio 2021: dalle auto elettriche al bonus tv, fino anche all’incentivo smartphone e agli abbonamenti ai mezzi di informazione. 

bonus auto elettrica - meteoweek
foto di repertorio – meteoweek

La Manovra di Bilancio 2021 è in dirittura d’arrivo al Senato, pronta a ottenere il voto di fiduci e l’ok definitivo entro il 31 dicembre. Nel nuovo disegno di Legge sono stati inclusi dal Governo diversi incentivi, detrazioni e bonus per fronteggiare quanto più efficacemente la crisi economica provocata dall’emergenza sanitaria. Tra questi, si contano i bonus relativi alle auto elettriche, quelle relativi al TV e agli Smartphone, così come anche le rimodulazioni degli eco-incentivi e gli abbonamenti ai servizi di informazione – anche digitali.

Il Bonus auto elettrica

Come si apprende alle fonti, nella Manovra di Bilancio sono stati stanziati 250 milioni di euro per il termico euro 6 relativi agli acquisti fino al prossimo giugno 2021. Altri 120 milioni, invece, sono stati stanziati per l’elettrico fino agli acquisti di dicembre 2021, e altri 50 milioni per i veicoli commerciali. Il Governo ha dunque disposto di un bonus del 40% legato a quelle che sono le  “auto sostenibili“, incentivo che sarà destinato a tutti cittadini dal reddito Isee inferiore a 30mila euro. Questo, chiaramente, a patto che il prezzo del veicolo acquistato non superi la stessa cifra. Si sottolinea, comunque, che tale bonus non sarà cumulabile con l’Ecobonus.

Gli Eco-Incentivi

Il disegno di Legge prevede anche la modifica degli attuali eco-incentivi per l’acquisto di auto nuove fino a 50mila euro. Con la Manovra, dunque, dovrebbe aumentare il bonus per determinate tipologie di veicoli: per quelli elettrici o ibridi ricaricabili è previsto un bonus di 10mila euro, a fianco della rottamazione della vecchia auto (8000 senza); per le auto con emissioni fra 21 e 60 g/km si parla di un’agevolazione che arriva fino a 6.500 euro con rottamazione (3.500 euro senza). Infine, per quanto riguarda i veicoli con emissioni fra 61 e 135 g/km è stato disposto un bonus di 3.500 euro in caso di rottamazione. E ancora,  prorogati fino al 2026 i bonus (40% con rottamazione, 30% senza) sull’acquisto di moto elettriche o ibride.

Bonus smartphone o kit digitalizzazione

Il Governo continua la sua rotta verso la digitalizzazione, oltre che verso l’ecosostenibilità. Oltre al rilancio dei pagamenti con carta, con la prossima Manovra l’esecutivo intende disporre la concessione a tutte quelle famiglie a basso reddito di un dispositivo mobile in comodato d’uso gratuito (dotato di connettività internet) per un anno. In alternativa, tali nuclei famigliari possono richiedere un bonus di valore equivalente da utilizzare per le stesse finalità, e avranno diritto ad usufruire di  voucher per l’acquisizione dei servizi di connessione a internet in banda larga.

Ma come usufurire dell’incentivo smarphone? Servono chiaramente alcuni requisiti: anzitutto, almeno un componente della famiglia deve risultare iscritto ad un ciclo di istruzione scolastica o universitaria. Inoltre, il reddito Isee non deve essere superiore ai 20.000 euro annui, e non bisogna essere titolari di alcun contratto di connessione internet e o di contratto di telefonia mobile. In aggiunta, alla stregua del Cashback, è fondamentale dotarsi del Sistema Pubblico di Identità Digitale (ovvero Spid). Le modalità per accedere al bonus verranno dopo l’entrata in vigore della Legge di Bilancio 2021.

LEGGI ANCHE: La classifica Forbes dei 50 medici e scienziati miliardari grazie al Covid. C’è anche un italiano

Il Bonus TV

bonus tv - meteoweek
foto di repertorio – meteoweek

Non solo bonus smartphone: il Governo è pronto a stanziare 100 milioni di euro per il 2021 atti a finanziare l’acquisto di apparecchi per la ricezione televisiva. Gli incentivi, si sottolinea, prevedono anche lo smaltimento di televisori ormai obsoleti. Al momento in merito al bonus non sono stati rilasciati molti dettagli, e si aspettano comunicazioni ufficiali. Anche in questo caso, comunque, le modalità di accesso al bonus verranno delucidate entro 45 giorni dalla data di entrata in vigore della Manovra.

LEGGI ANCHE: Non si trova l’accordo tra Atlantia e Cdp: “Troppo basso il prezzo per le Autostrade”

Bonus per acquisto di abbonamenti ai quotidiani

Infine, l’esecutivo ha disposto un bonus relativo all’informazione. Per i cittadini sarà infatti possibile accedere a un incentivo di 100 euro atto all’acquisto di abbonamenti a quotidiani, riviste o periodici anche in formato digitale. Anche in questo caso, il nucleo famigliare che ne potrà fare richiesta dovrà certificare un Isee inferiore a 20mila euro. Starà comunque al beneficiario presentare (una sola volta per nucleo famigliare) al canale di vendita preferito una richiesta all’incentivo, corredata di certificazioni attestanti il proprio status e ovviamente una fotocopia del proprio documento di identità. Una volta pervenuto tutto, l’operatore provvederà ad inserire sul portale telematico messo a disposizione da Infratel gli elementi identificativi del richiedente. Ulteriori indicazioni verranno comunque chiarite dopo l’entrata in vigore della Manovra.