Covid, marito e moglie contagiati dopo un taglio di capelli in casa

Mike e Carol Bruno, insieme da quasi 60 anni, sono morti a distanza di 10 giorni l’uno dall’altro dopo aver contratto il Covid-19. Il tutto è accaduto pochi giorni prima di Natale, a Chicago, dopo che la figlia Michelle, la quale lavora in un salone di parrucchiere, ha tagliato i capelli a suo fratello Joe nel suo appartamento a fine novembre.

Mike e Carol Bruno

L’incontro sarebbe durato 40-45 minuti e, come riporta Joe, Michelle «poco prima del Ringraziamento ha ricevuto un test Covid ed è risultata negativa». L’appuntamento è stato organizzato da Michelle stessa poiché Joe necessitava di un taglio di capelli e la sorella gli ha detto «vengo a tagliarti i capelli così non vieni nel salone». La figlia, dalla quale sarebbe partito il tutto, ha dichiarato di non aver abbracciato nessuno né di aver toccato la madre. Tutti, inoltre, indossavano la mascherina e le finestre dell’appartamento erano aperte. Questo, però, non sarebbe bastato. A partire da questo momento, tutti i membri della famiglia sono risultati positivi al Covid-19.

LEGGI ANCHE: Covid, nuovo caso di infermiere positivo dopo il vaccino

Il giorno stesso Michelle ha avuto i primi sintomi. A tre giorni di distanza anche Joe ha iniziato a stare male. Per Carol, la madre, è stato necessario il ricovero. Due giorni dopo essere stata dimessa a seguito di un miglioramento delle sue condizioni, però, è stata ricoverata nuovamente. E questa seconda volta con il supporto del ventilatore. Anche Mike, suo marito, è stato contagiato e al suo primo giorno di casco è seguita la morte di Carol. Stessa sorte è toccata a Mike circa nove giorni dopo la morte della moglie.

LEGGI ANCHE: Covid, esplodono focolai locali a Pechino: restrizioni e tamponi a tappeto

I figli non riescono a spiegarsi come sia potuto accadere e non si danno pace. «Non avremmo mai pensato che questo sarebbe accaduto alla nostra famiglia – ha detto Joe – e invece è stato così. Questo virus è davvero spietato. Attacca in modi davvero infimi». «Ora mamma e papà sono di nuovo insieme» conclude.