Categorie
Politica

Crisi di Governo, Giorgia Meloni richiama il centrodestra: “Subito mozione di sfiducia a Conte”

Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, richiama il centrodestra e propone una mozione di sfiducia a Giuseppe Conte.

Una mozione di sfiducia contro il governo a firma del centrodestra. E’ l’ultima proposta che arriva da Giorgia Meloni. La leader di Fratelli d’Italia ha richiamato a sé un’unità politica, contando sull’appoggio di Lega e Forza Italia. Quei partiti, cioè, la cui coalizione potrebbe rappresentare davvero un serio e valido rischio per l’attuale esecutivo. L’ipotesi, infatti, di un Governo di centrodestra sembra sempre più probabile, nel caso di una caduta – anche quella, sempre più probabile – di Conte e della sua squadra. Proprio questa mattina, la questione è stata ribadita da Matteo Salvini che, in una lettera a Il Corriere della Sera, ha chiarito quelli che potrebbero essere gli obiettivi e le azioni di governo.

Leggi anche: Conte: Senza fiducia di un partito porto la crisi in Parlamento. Ma è vero?

Tornando a Meloni, ad aprire le ire di Giorgia sarebbero state proprio le ricostruzioni della stampa secondo cui Fratelli d’Italia, con la sua indisponibilità a formare governi con Renzi,  ( la Meloni, infatti, ha sempre rifiutato le ipotesi di accordo con l’opposizione) oltre che con il Pd e M5S, fermerebbe ogni possibilità di far cadere questo governo. E quindi, proprio Fratelli d’Italia sarebbe il migliore alleato di Giuseppe Conte. Ma Giorgia Meloni non ci sta: Fratelli d’Italia è tra i pochissimi a non aver mai votato la fiducia a Conte dall’inizio della legislatura.

Leggi anche: Crisi di governo: Renzi cerca un’altra maggioranza, e il Pd che vuole fare?

La leader di Fratelli d’Italia ha poi criticato Matteo Renzi sulla cui buona fede non conta di crederci. “Io non credo alla buona fede di Renzi e alla reale volontà di aprire una crisi di governo ma sarei contenta di sbagliarmi: in ogni caso è una cosa che si può verificare facilmente“, dice Meloni. Poi, l’invito a presentare una mozione di sfiducia che è rivolta quindi non solo al centrodestra ma anche allo stesso Renzi: “Propongo a chi realmente voglia, come noi, di mandare a casa definitivamente il governo Conte, e comunque a tutto il centrodestra, di presentare una mozione di sfiducia al presidente del consiglio e all’intero governo”. Sarà il modo per vedere e verificare, quindi, ancora una volta, chi vuole mantenere in vita l’attuale esecutivo e chi invece vuole mandarlo veramente a casa.