Basilio si vaccina a 103 anni, ma gli haters lo attaccano:”Inutile farlo a lui”

Basilio si vaccina a 103 anni, ma gli haters lo attaccano:”Inutile farlo a lui”. Sul web commenti spiacevoli, ecco la sua reazione

Basilio-Meteoweek.com

 

Basilio Pompei, 103 anni, ha ricevuto nei giorni scorsi il vaccino in una Rsa del Mugello, in Toscana. L’uomo, però, ha subìto diversi attacchi da parte degli haters sul web. Basilio è il più anziano vaccinato nella Regione, e secondo gli haters doveva lasciare la dose a qualche altra persone perché somministrare il vaccino a un 103enne è “inutile“.

Leggi anche:—>Vaccino, non si potrà scegliere quale siero farsi iniettare: Pfizer ai più deboli, Astra Zeneca ai giovani

L’uomo è un ex macellaio di Pontassieve (Firenze), molto conosciuto da quelle parti che durante la sua lunga vita ha vissuto la guerra e ha fatto parte anche dei tanti soldati italiani deportati dal terzo Reich e chiuso per 2 anni in un campo di concentramento, riuscendo a tornare in Italia solo dopo un viaggio pieno di peripezie. Il suo commento a proposito delle frasi choc degli haters è stato il seguente:”Per me non fa nessuna differenza. A 103 anni di vaccini ne ho fatti di tutti i colori e questo non aveva niente di diverso dagli altri. Se poi qualcuno scrive o commenta, io non ho proprio nulla da dire“.