Categorie
Cronaca News

Covid, Miozzo mette in guardia: “La curva è stabile e non si abbassa”

La realtà – secondo il coordinatore del comitato medico scientifico Agostino Miozzo – è che l’Italia è ancora in piena pandemia Covid

L’Italia è ancora in piena pandemia e se ci sarà qualche progresso nella nostra lotta al Covid, lo si vedrà solo tra qualche giorno, quando saranno più evidenti gli effetti delle restrizioni natalizie.

Covid, il punto di Miozzo

Lo sostiene il presidente del comitato medico scientifico Agostino Miozzo, intervistato da Sky Tg 24. Per uscire la pandemia la curva dei contagi dovrebbe essere molto meno acuta e non è questo il caso: “L’Italia è ancora in piena pandemia – dice Miozzo – la curva si è stabilizzata e non si sta abbassando. Non quanto vorremmo e quanto prevedevamo alcuni mese fa”.

Il sistema sanitario del paese regge, ma non possiamo aspettarci miracoli: “É  un momento difficile, di sofferenza per tutto il paese – continua Miozzose la curva non si abbassa la situazione non migliorerà. I dati non sono buoni anche se il sistema sanitario sta reggendo: ma è in sofferenza in molte regioni del Paese. Sono in sofferenza le terapie intensive, in i reparti di accettazione. Però nel complesso possiamo dire che la macchina sta tenendo”.

LEGGI ANCHE > Napoli, enorme voragine nel parcheggio dell’ospedale del Mare: auto inghiottite, evacuato il Covid residence

Dati contrastanti

Il dato che pesa di più è la cosiddetta curva dei contagi, che dovrebbe essere molto più bassa di quello che è: “Fino a quando questo dato non si abbasserà non potremo dire di essere fuori da un’emergenza che è ancora assolutamente concreta – conclude il dottor Miozzo siamo anzi molto preoccupati della potenziale evoluzione. Ci sono state concrete restrizioni durante le vacanze di Natale e di fatto il paese sembra avere risposto con senso di responsabilità. Ora auspichiamo che verso la fine della prossima settimana si possano vedere gli effetti di queste dolorose imposizioni”.