Ragazzo picchia a morte un 15enne con una chiave inglese: temeva svelasse alla fidanzata la loro relazione segreta

Ragazzo picchia a morte un 15enne con una chiave inglese: temeva svelasse alla fidanzata la loro relazione segreta. Ecco cos’è accaduto

Mason Rodda-Meteoweek.com

 

Matthew Mason, 19 anni, ha picchiato a morte il 15enne Alex Rodda con una chiave inglese poiché temeva potesse svelare alla sua fidanzata della loro relazione segreta. I due infatti avevano una storia, ma il giovane era fidanzato ufficialmente con una ragazza. Così, la paura che il 15enne potesse rivelare tutto a lei, facendo emergere la sua omosessualità, lo ha portato a commettere il folle gesto.

Leggi anche:—>Università di Genova: distanziamento di 1 metro non basta a evitare il contagio

Mason ha quindi attirato Rodda con un scusa nel bosco e probabilmente aveva già in testa di ucciderlo. Una volta lì ha detto di aver avuto una lite col ragazzo, poi sfociata in rissa. L’autopsia ha svelati che Matthew ha colpito Alex circa 15 volte e non per difendersi. Dopo averlo ucciso, Mason è andato in un pub dove ha visto degli amici. Quando il cadavere del 15enne è stato trovato, Matthew è finito in carcere. Cruciali per le indagini, le testimonianze degli amici di Alex che hanno rivelato della storia segreta tra Matthew e Alex.