Categorie
Gossip

Multa di 400 euro per Can Yaman: cosa ha combinato l’attore turco

Can Yaman, in viaggio di lavoro a Roma, è stato multato per aver infranto la legge italiana: ecco cosa è successo.

Can Yaman

Prima avvocato, poi modello e attore, Can Yaman è uno dei personaggi più in voga del momento nel mondo dello spettacolo. Nato a Istanbul l’8 novembre 1989, l’ormai noto volto della televisione ha sempre lavorato sodo per costruirsi un futuro: studente promettente al Liceo Italiano di Istanbul, partecipa a un programma di scambio negli Stati Uniti e si laurea in giurisprudenza all’Università Yedipete, iniziando subito a lavorare come avvocato. Parla fluentemente quattro lingue: turco, inglese, italiano, tedesco e sta attualmente studiando la lingua spagnola. Dopo sei mesi di lavoro in ufficio, incoraggiato dai suoi attuali manager, decide di mollare tutto e seguire la sua passione per la recitazione. Raggiunge ben presto il successo in Turchia grazie alla partecipazione a diverse serie televisive per poi farsi conoscere a livello internazionale con l’interpretazione di Ferit Aslan in “Bitter Sweet” e di Can Divit in “Daydreamer”.

Can Yaman in Italia

Can Yaman a c'è posta per te

La sua notorietà la porta anche in Italia, dove si reca spesso accompagnato dal manager italiano Andrea Di Carlo. Nella primavera del 2019 viene seguito dai fan durante una vacanza a Napoli, mentre nell’autunno dello stesso anno registra a Roma la sua partecipazione a “C’è posta per te” e a Milano, pochi mesi dopo, la puntata che l’ha visto ospite di Barbara D’Urso. Lo scorso anno, invece, partecipa a Verissimo, condotto da Silvia Toffanin.

LEGGI ANCHE: Novità in vista per Belén e Antonino: la famiglia si allarga?

Negli ultimi giorni Can Yaman è ritornato in Italia per girare uno spot pubblicitario. L’attore turco è infatti il nuovo testimonial della pasta De Cecco ed è protagonista di una pubblicità diretta da Ferzan Ozpetek che coinvolge anche Claudia Gerini. Attualmente alloggia presso l’hotel Eden nel centro di Roma. Proprio qui è stato multato con una sanzione di 400 euro per aver violato le norme del distanziamento sociale anti Covid-19.

La multa a Can Yaman

L’attore turco non ha resistito al richiamo delle fan ed è sceso in strada per incontrarle. Pur indossando la mascherina, il protagonista di Daydreamer non ha rispettato la distanza interpersonale di almeno un metro, creando un vero e proprio assembramento all’ingresso dell’hotel. Con il suo comportamento, ha infranto le regole stabilite dall’ultimo dpcm del Governo Conte e ha costretto le forze dell’ordine a intervenire. Gli agenti hanno disperso i fan e subito dopo il capo della polizia Franco Gabrielli ha fatto partire le indagini per ricostruire il fatto.

LEGGI ANCHE: DayDreamer: 5 curiosità sulla soap con Can Yaman

A quanto pare lo staff di Can Yaman e la struttura ricettiva si erano accordati affinché l’artista entrasse da un ingresso secondario per evitare la folla di fan che l’avrebbe certamente aspettato sulla soglia dell’hotel. Tuttavia, l’attore turco non ha resistito al richiamo delle sue fan e dopo essere entrato nella struttura, è uscito di sua iniziativa dalla porta principale. La folla l’ha accerchiato in poco tempo e subito sono partiti selfie e autografi.
Alla fine, per il suo comportamento giudicato “inaccettabile” dal capo della polizia, Can Yaman è stato multato per la violazione delle norme anti-Covid: dovrà pagare una sanzione di 400 euro.