Visitato tre volte, 57enne muore in ospedale: aveva dolori alle gambe

Armando Flagelli

La drammatica storia di Armando Flagelli arriva dall’Ospedale di Teramo. 57 anni di Giulianova, è morto per cause ancora da chiarire. I familiari parlano di morte inspiegabile. Sì, perché Armando aveva problemi di artrosi, ma questo non gli ha mai impedito di condurre una vita normalissima. Per questo motivo, su richiesta della sua famiglia, la Procura di Teramo ha deciso di affidare ad uno specialista l’esame autoptico sul corpo del 57enne.

I fatti

Tutto è iniziato il 31 dicembre quando Armando Flagelli ha iniziato ad accusare una certa difficoltà a camminare: non riusciva a muovere le gambe. Contattato il 118, viene immediatamente trasportato presso l’Ospedale di Sant’Omero dove, dopo una serie di cure, ha ripreso a camminare. Tornato a casa avverte nuovamente gli stessi sintomi. Il 1 gennaio viene nuovamente portato al Pronto Soccorso. Questa volta siamo a Giulianova. Anche in questo caso, gli viene fatta una iniezione e viene rispedito a casa. Giovedì, è successo di nuovo. Il signor Flagelli sta di nuovo male. Sua moglie, Giulia, lo accompagna all’Ospedale di Teramo dove i sanitari, poco dopo il suo arrivo, le comunicano il decesso del marito.

LEGGI ANCHE: Ascoli, ucciso a coltellate l’ex pentito salernitano Franco Lettieri

Armando Flagelli era un uomo molto attivo che non presentava altre patologie oltre i problemi legati all’artrosi. L’ipotesi gotta non convince i familiari che vogliono sapere come sia potuto accadere una cosa del genere. Lunedì l’autopsia darà tutte le risposte. Armando, titolare di un autolavaggio a Tortoreto, lascia sua moglie Giulia e due figli.