Capitol Hill, arrestato un uomo armato nei pressi del Campidoglio

Capitol Hill continua a essere oggetto di preoccupazioni dopo gli episodi di grave violenza di alcuni giorni fa. Oggi è un nuovo arresto

Capitol Hill
La zona del Campidoglio è sorvegliata palmo a palmo dalla guardia nazionale (Getty Images)

Non accenna a placarsi il clima di tensione negli Stati Uniti dove, a tre soli giorni dal giuramento di Joe Biden, un uomo armato e vestito in tuta mimetica è stato fermato a Capitol Hill a pochi passi dal Campidoglio.

Capitol Hill, nuovo allarme

L’allarme è scattato quando la polizia, che lo aveva già identificato da alcune immagini attraverso le telecamere, ha individuato un uomo che stava cercando di superare uno dei tanti posti di blocco posizionati nei pressi del Campidoglio.

Capito Hill, ormai da giorni, È presidiata da un vero e proprio esercito di forze dell’ordine: non soltanto polizia di Washington D.C., solitamente prestata alla sorveglianza di routine tra le strade della capitale federale, ma anche mezzi speciali dell’FBI, dei servizi segreti e anche della SWAT. Tutti pronti a entrare in azione in caso di emergenza.

È esattamente quello che è accaduto questa mattina.

LEGGI ANCHE > Pence boccia il 25esimo emendamento: Trump verso impeachment

Armato fino ai denti

L’uomo, pesantemente armato ed equipaggiato con una tuta mimetica, è stato fermato con la forza mentre stava cercando di penetrare all’interno di uno dei cosiddetti ‘inside ring’, le zone interne sorvegliate palmo a palmo dai militari nel timore di nuovi disordini. Tutta la zona viene pattugliata giorno e notte in vista del giuramento di Joe Biden.

L’uomo, Wesley Allen Beeler, originario della Virginia aveva con sé un falso accreditamento per la cerimonia di investitura. Nella sua auto, un pick-up, c’erano un’arma automatica carica e più di 500 munizioni. Tanto abbastanza da compiere una strage. Non è chiaro tuttavia quali fossero le intenzioni dell’uomo che a bordo del suo furgone aveva anche diversi adesivi inneggianti al diritto di portare armi.

LEGGI ANCHE > Usa, eseguita l’ultima condanna a morte federale dell’era Trump

Arrestato

Beeler è stato arrestato per possesso di armi da fuoco non registrate e di munizioni.

Washington è una città blindata con blocchi di cemento e filo spinato. Membri della Guardia Nazionale sono stati mobilitati in diversi Stati e alcuni parlamenti locali, come

California e Minnesota, sono stati transennati.