Minestra di pane e cavolo nero, il meglio di stagione dai sapori di una volta

Ingredienti genuini, freschi, di stagione a comporre un piatto della tradizione, ricco e casalingo, che consumato il giorno dopo risulta ancora più buono. Parliamo della minestra di pane sciapo e cavolo nero, che danno vita alla famosa ribollita.

minestra di stagione con pane e cavolo nero
Minestra ribollita

Qualche verdura di stagione, poche spezie, del pane quasi raffermo e un paio di ore di cottura per creare una minestra invernale genuina, ricca, saporita e soprattutto tattica: anche se avanza, la minestra calda casalinga con pane sciapo e cavolo nero, sarà ottima se riscaldata il giorno dopo, per dare vita a quella che i toscani nelle tradizione chiamano ribollita.

LEGGI ANCHE >>>Ricetta di stagione | Minestra della nonna comfort food d’inverno

Minestra di stagione con pane e cavolo nero, la ricetta

Ingredienti per 4 persone:

  • 3 etti e mezzo di fagioli cannellini secchi
  • 1/2 kg di bietole
  • 1 cavolo nero
  • 1/4 di un cavolo verza
  • 4 etti di pomodori pelati
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 1 cipolla rossa
  • 2 cipollotti
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 10 foglie di basilico
  • Origano
  • Pane senza sale del giorno prima
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale
  • Pepe

Preparazione:

  1. Mettete in ammollo i fagioli il giorno prima di preparare la ricetta della minestra. Procuratevi anche del pane senza sale e tagliatelo a fette sottili per utilizzarlo il giorno seguente. Non sarà ancora raffermo ma buono per la minestra.
  2. Dopo le procedure primarie, il giorno dopo cominciate dai fagioli. Lessateli in 2 litri di acqua appena salata assieme a un filo d’olio.
  3. Affettate sottilmente la cipolla e fatela soffriggere con 2 cucchiai i olio extravergine d’oliva in una pentola capiente. Una volta che arriva a doratura, aggiungete i pelati, i fagioli cotti, tutte le verdure tagliate grossolanamente, tranne i cipollotti che utilizzerete alla fine, e gli odori. Lasciate cuocere a fuoco lento per 2 ore.
  4. Mettete le fette di pane in una zuppiera dal fondo piatto e versate la minestra calda creando degli strati. La minestra nel suo insieme dovrà risultare leggermente liquida. Infine condite con un filo d’olio, un pizzico pepe e i cipollotti tagliati finemente.
  5. Servite e consumate la minestra calda. Nel caso in cui avanzasse qualcosa, il segreto di questo piatto sta proprio nel tempo, poiché il giorno dopo la preparazione, potete rimettere sul fuoco la minestra avanzata girandola spesso. A questo punto cambierà sapore e potrete sperimentare la cottura della famosa ribollita toscana.