Aviaria, caso nel Ravennate: 12 polli abbattuti in un allevamento

È stato registrato un caso di aviaria nel territorio del comune di Lugo, in provincia di Ravenna. Nella giornata di domenica sono stati abbattuti 12 capi di un allevamento, secondo quanto comunicato da Ausl Romagna, dichiarando inoltre che “il rischio di infezione per la popolazione è pressoché nullo” e che sono state prese misure cautelari.

Immagine di repertorio – Meteoweek

Come riportato oggi dall’edizione locale del Resto del Carlino, il caso riguardava due gru, che secondo quanto chiarito dalla Ausl, rimangono al momento gli unici animali risultati infetti. La conferma di positività da parte del Centro nazionale di referenza per l’influenza aviaria è pervenuta sabato sera 23 gennaio. I campioni fatti sui polli dell’allevamento rurale (abbattuti) e quelli fatti nell’azienda correlata epidemiologicamente al focolaio hanno infatti dato esito negativo.

Immagine di repertorio – Meteoweek

LEGGI ANCHE: Palù (Aifa): dosi vaccino Reithera disponibili da settembre

Divieti e sorveglianza

Nella giornata di ieri la Regione ha anche adottato un provvedimento restrittivo che riguarda tutti gli allevamenti presenti nel raggio di 10 chilometri dal focolaio, ovvero 33 aziende. Di queste, dieci al momento sono vuote. Le misure che cittadini e imprese devono adottare sono quelle previste nell’ordinanza regionale: sostanzialmente il divieto di movimentazione di avicoli e loro prodotti (salvo deroghe), rispetto delle misure di biosicurezza da parte degli allevatori, accurata disinfezione di mezzi e attrezzature. È prevista inoltre l’intensificazione della sorveglianza veterinaria.