Si presentò al processo con labbra cucite, nuovo arresto per boss Ercolano

Nuovamente arrestato il boss Salvatore Ercolano, 70 anni, che negli anni ’80 si presentò al maxiprocesso di Palermo con le labbra cucite

Ercolano-Meteoweek.com

Arrestato di nuovo il boss Salvatore Ercolano detto “Turi”, 70 anni, poiché girava armato di pistola a Torino. L’uomo aveva già avuto una condanna per mafia nel maxiprocesso di Palermo, e dopo diversi anni in carcere era tornato libero. Ercolano si trova ora agli arresti domiciliari, con l’accusa di porto e detenzione illegale di armi.

Leggi anche:—>Nuovo decreto Covid o Dpcm: cosa cambia in sostanza con i precedenti?

Ercolano è cugino del boss Nitto Santapaola, ed è considerato anche lui un capo. Diventò celebre a metà degli anni ’80 quando per protesta si presentò al maxi processo con le labbra cucite con una spillatrice. I carabinieri avevano condotto indagini sull’uomo già tra marzo e maggio 2019, e queste hanno permesso di provare che in diverse occasioni Ercolano girava per l’Italia armato di pistola. Ieri mattina i carabinieri hanno eseguito l’ordinanza di arresti domiciliari per il boss.