Seconde case, nuove norme sugli spostamenti: ecco cosa dice il decreto

Nell’ambito degli spostamenti tra comuni e regioni, arrivano nuove regole sulle seconde case. Ecco cosa dice il nuovo decreto

Seconde case-Meteoweek.com

Nell’ambito degli spostamenti tra comuni e regioni, ci saranno nuove regole in merito alle seconde case. Nel nuovo decreto del Governo per spostarsi verso l’abitazione in cui non si risiede cambiano le norme, a seconda della fascia di colore in cui si trova la Regione.

Secondo quanto riporta Il Corriere della Sera, nelle Regioni che si trovano in zona gialla o arancione è possibile recarsi nelle seconde case anche se non sono situate nella propria Regione di residenza.

Leggi anche:—>Gabriele confessa:«Papà era ubriaco di nuovo, ecco perché l’ho ucciso»

Tutto ciò con restrizioni: nella seconda casa può andare solo il nucleo convivente, niente amici e parenti e solo se si tratta di una casa disabitata. Chiaramente ha diritto ad andare solo chi dimostra di poterlo fare (ossia proprietari o affittuari della casa,  e devono esserlo da prima del 14 gennaio 2021).

Leggi anche:—>Stroncato dal Covid Andrea Biancoli, consigliere M5S: aveva 48 anni

Non ci si può spostare nella seconda casa se si trova in una Regione in zona rossa o arancione scuro: idem per chi vive che sono in queste due fasce che non possono spostarsi verso la seconda casa. C’è infatti divieto di uscire dal proprio Comune di residenza se non per ragioni di salute, lavoro o altre urgenze, sempre con autocertificazione.