La tragica storia di Arianna Turetta Zotti stroncata dal male a 45 anni

Arianna Turetta Zotti

Montegrotto piange la scomparsa di Arianna Turetta Zorri avvenuta il 23 febbraio. La 45enne. make-up artist stimata, lottava da diverso tempo contro un male incurabile. A raccontare la sua storia è Aldo Buja, un amico di Arianna: «La notizia mi addolora moltissimo. L’anno scorso era mancato suo padre, Libio Turetta, persona molto conosciuta nell’ambiente alberghiero. Un grande professionista del settore che ha ricoperto diverso ruoli durante tutta la sua carriera». La vita di Arianna è segnata da continui lutti che hanno colpito la sua famiglia. Oltre al padre, Arianna «ha perso sua madre e la sorella dopo una lunga malattia. Anche un fratellino in tenera età» racconta Buja. «Una vicenda davvero tragica. Sono stati tutti accumunati da un destino inesorabile». Aldo Buja parla poi della passione con cui Arianna svolgeva il suo lavoro. Lavoro che, però, ha dovuto lasciare proprio a causa della malattia. «Nel suo lavoro era molto competente e appassionata. Anche se, a quanto so, non lavorava più da tempo. La malattia non le ha lasciato la possibilità di proseguire nell’attività che tanto amava, nonostante la sua forza di volontà». «La patologia di cui soffriva si è via via aggravata. Ancora non riesco a crederci» conclude commosso.

LEGGI ANCHE: Covid, 68enne si suicida nella sua agenzia viaggi per la crisi

Il ricordo degli amici

Appena saputo della notizia, la pagina Facebook del marito è stata presa d’assalto dai numerosi amici e dai parenti di Arianna che hanno voluto stringersi al loro dolore. Suo marito, Massimiliano la ricorda con queste parole: «Ho finito solo adesso di leggere tutti i vostri messaggi di affetto, disperazione e solidarietà. Ary non era solo la mia piccola grande donna, moglie, amica, compagna, bambina. Ary è un bene comune condiviso e amato da tutti voi. Grazie di cuore per le parole, lette una a una, che mi confermano quanto io sia stato fortunato ad aver passato quattordici anni della mia vita assieme a lei». Sua cugina: «A distanza vi ho seguito. Un cammino, il vostro, pieno di gioia, felicità e tanto, tanto amore». Tra i numerosi messaggi, quello di un amico che scrive: «Si è spento un sole». Arianna lascia il marito Massimiliano, i suoceri Nino e Roberta, la cognata Stefania e i nipotini Edo, Niki e Filo. Il suo funerale si terrà alle ore 10:30 nel Duomo di Montegrotto. Le esequie proseguiranno in forma privata.