Milano, assembramenti e feste clandestine nel fine settimana: scattate le sanzioni

Milano, i carabinieri hanno sgominato assembramenti e feste clandestine durante l’ultimo fine settimana: sono scattate in tutto 49 sanzioni. Disposta anche la chiusura temporanea di un bar.

milano assembramenti sanzioni - meteoweek
Milano, fine settimana di assembramenti: scattate le sanzioni – meteoweek.com (foto di repertorio)

In un quadro che continua a dipingersi di contagi e decessi, i controlli in tutto il territorio italiano si stanno intensificando, soprattutto durante il fine settimana. Troppi e pericolosi, infatti, gli assembramenti e gli incontri in abitazioni private che violano le normative disposte dal governo per limitare le conseguenze della pandemia di Covid-19.

In questo senso, tra sabato e domenica appena passati sono stati diversi gli interventi effettuati dai carabinieri di Milano per fermare alcune “feste clandestine“. In particolare, nella serata di ieri i militari sono intervenuti a Cologno Monzese, in via Roma, a seguito di una segnalazione fatta pervenire da alcuni residenti della zona. Troppi gli schiamazzi provenienti in un’abitazione poco lontana: e giunti infatti sul posto, i carabinieri della locale tenenza hanno scoperto 8 persone di origine ecuadoregna intente a festeggiare senza il minimo rispetto per le normative anti contagio. Scattate immediatamente le sanzioni, recapitata anche alla proprietaria dell’abitazione – una loro connazionale di 32 anni.

Milano, un fine settimana di controlli e sanzioni

Sempre nel corso della giornata di ieri, in quel di Milano, i carabinieri sono intervenuti presso un appartamento di via Como (Paderno Dugnano), dopo la segnalazione fatta pervenire da alcuni vicini di casa. Intorno alle ore 16, i militari hanno dunque scoperto ben 10 giovani, di età compresa tra i 18 ed i 19 anni, mentre partecipavano a una festa di compleanno presso l’abitazione di un 53enne italiano. A tradirli i forti schiamazzi e la musica ad alto volume, che hanno fatto insospettire il vicinato. Anche in questo caso sono scattate le sanzioni.

E ancora, qualche ora dopo – attorno alle 18 – i militari della stazione locale di Cormano sono intervenuti in zona Parco dell’Acqua, dopo la segnalazione di alcuni assembramenti. Giunti sul posto sono stati infatti individuati 9 ragazzi italiani, di età compresa tra i 18 e i 24 anni, che si erano incontrati senza rispettare le normative anti contagio e senza indossare alcun tipo di protezione individuale.

LEGGI ANCHE: Badante bulgara muore in un incendio, ma prima salva la vita alla coppia di anziani che assiste

Caso simile quello avvenuto a a Corsico, in via Cavour, per il quale sono stanti identificati due italiani di 20 anni intenti a consumare alcolici seduti sulla fontana della piazza senza indossare la mascherina. Sanzione anche in questo caso, alla stregua di quanto disposto per l’ennesimo assembramento sgominato e localizzato a Cesano Boscone, in via Goldoni. Verso le ore 19 erano infatti 15 le persone che si erano incontrate in un parco pubblico, violando le misure anti Covid-19.

LEGGI ANCHE: Terrorismo, arrestato algerino dell’Isis: fornì documenti agli attentatori del Bataclan

E ancora, sempre nel corso della serata di ieri, domenica 7 marzo, i carabinieri della stazione di Castano Primo hanno sanzionato amministrativamente – disponendo anche la chiusura temporanea di 5 giorni –  un bar di via Lonate. A seguito di controlli e accertamenti, infatti, i militari hanno scoperto e sanzionato quattro clienti, tutti maggiorenni di origine italiana, mentre consumavano vivande all’interno dello stesso locale.