Casa (M5S): “La scuola deve essere in presenza. Si attivino i patti di comunità territoriale” [VIDEO]

La presidente della Commissione Cultura alla Camera ribadisce la necessità della presenza negli alunni negli istituti scolastici. La Dad è stato uno strumento per affrontare l’emergenza, ma ora i protocolli sono efficaci per il ritorno degli studenti a scuola.

Vittoria Casa, presidente della Commissione Cultura, Scienze e Istruzione alla Camera

Le scuole devono stare in presenza, i protocolli sono sicuri e verificati“. Parla la deputata Vittoria Casa del Movimento 5 Stelle, presidente della Commissione Cultura a Montecitorio e dirigente scolastico di lungo corso intervistata a MeteoWeek.

La dispersione scolastica è la criticità più grande che stiamo affrontando nel mondo della scuola dall’inizio della pandemia. La Dad è stato uno strumento importante per fronteggiare l’emergenza ma non può essere l’unico per portare avanti il diritto all’istruzione” dichiara Casa. “Il divario tra gli studenti si sta acuendo in maniera gravissima”

LEGGI ANCHE: Scuola, da lunedì possibile Dad per sei milioni di studenti

Save the Children riporta dati sconfortanti sulla scuola italiana in cui “si evince che in alcune regione come la Campania gli studenti hanno frequentato pochissimo, è un problema da risolvere portando avanti le riaperture dove possibile. I protocolli sono ben coordinati e verificati. Inoltre bisogna lavorare sui patti di comunità territoriale. La scuola deve essere centro propulsore di un’attività di rete con le associazioni“.

“Bisogna investire sul capitale umano, investire sull’edilizia scolastica ma anche sulla riduzione delle classi sovraffollate tramite l’ampliamento di organico e formazione dei docenticonclude Casa.