Lotto vaccino AstraZeneca bloccato: sequestri Nas in tutta Italia

I Carabinieri dei Nas stanno sequestrando su tutto il territorio nazionale le dosi di vaccino AstraZeneca bloccato dall’Aifa. La situazione nelle diverse Regioni italiane.

Campania

In Campania, diversi docenti chiedono, spaventati, di evitare la seconda dose di vaccino. In molti, dopo la prima somministrazione hanno segnalato effetti collaterali come nausea, vertigini, mal di pancia ed eruzioni cutanee e hanno preso d’assalto le ASL, i medici di base per avere delle spiegazioni. Altrettanti ricorrono a rimedi fai-da-te e assumono farmaci di diverso tipo. Intanto, l’Unità di Crisi della Regione Campania ha avviato dei controlli su tutti i pazienti che hanno ricevuto le dosi di vaccino appartenenti al lotto ABV2856.

Abruzzo

La Regione Abruzzo fa sapere che le dosi del vaccino AstraZeneca appartenenti al lotto ABV2856 sono state «ampiamente utilizzate già dal 27 febbraio e fino a questa mattina». Ad oggi, però, specificano «non sono state segnalate reazioni avverse».

LEGGI ANCHE: Lotto AstraZeneca, si indaga sulla morte del poliziotto Davide Villa

Puglia

Pierluigi Lopalco, Assessore regionale alla Sanità fa sapere che in via precauzionale e dopo le disposizioni dell’Aifa, si è deciso di non andare avanti con l’uso del lotto ABV2856 del vaccino AstraZeneca. L’assessore precisa che «si tratta di una azione automatica dopo la comunicazione dell’Aifa».

LEGGI ANCHE: Perché sei paesi hanno sospeso l’uso del vaccino AstraZeneca

Sicilia

Per la Regione Sicilia, a parlare è l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza. «Su 20.500 dosi del lotto ABV2856 di AstraZeneca, bloccato da Aifa, ne sono state somministrate 18.194, per le altre 2.306 abbiamo sospeso la somministrazione».

LEGGI ANCHE: Covid, contagiati sempre più giovani: 21enne in terapia intensiva

Lombardia e Friuli Venezia Giulia

La Regione Lombardia, come le precedenti Regioni, in una nota scrive: «La Direzione generale Welfare ha ritirato a scopo precauzionale il lotto di vaccini AstraZeneca ABV2856 segnalato dall’Aifa».  Così anche il Friuli Venezia Giulia ha proceduto immediatamente a bloccare l’uso del vaccino AstraZeneca appartenente al lotto sopracitato. Riccardo Riccardi, vicegovernatore della Regione con delega alla Salute afferma: «In relazione alla decisione di vietare l’utilizzo sul territorio nazionale del lotto ABV2856 del vaccino AstraZeneca, la Regione conferma di aver ricevuto un quantitativo di dosi segnalato. Dal momento in cui ci è giunta la comunicazione – continua – le dosi in nostro possesso sono state immediatamente accantonate e messe a disposizione degli uomini del Nas che procederanno al sequestro».