Morta la 91enne lasciata su un materasso in ospedale. Chiesta autopsia

Non ce l’ha fatta la signora di 91 anni che è stata lasciata sofferente su un materasso, a terra, nel reparto di Medicina di Piacenza. La famiglia della donna crede che sia stata dimessa nonostante le condizioni gravissime in cui si trovava e senza l’ossigenoterapia prescritta dallo pneumologo.

L’accaduto

La 91enne è stata dimessa con una diagnosi di agitazione psicomotoria e possibili crisi epilettiche. Il conducente dell’ambulanza incaricato di riportarla a casa, una volta vista tale scena, si è detto «inorridito». Per questo motivo ha deciso di scattare due foto poi consegnate alla famiglia della povera signora e ora finite nella denuncia. La figlia ha fatto notare come nonostante la prescrizione dell’ossigenoterapia 24 ore al giorno, la madre risultava non essere collegata alla bocchetta dell’ossigeno.

LEGGI ANCHE: Scontro frontale tra due treni, il bilancio è tragico: 32 morti, 91 i feriti

Tornata a casa, le condizioni della 91enne sono peggiorate e i parenti decidono di portarla nuovamente in ospedale. Questa volta però, considerato quanto accaduto a Piacenza, si sono rivolti all’Ospedale di Fidenza. Qui la signora è stata ricoverata d’urgenza per scompenso cardiaco, edema polmonare, insufficienza respiratoria acuta e polmonite. Nonostante il ricovero, la signora è caduta in uno stato di semi-incoscienza, fino  a questa mattina quando i medici hanno comunicato alla sua famiglia il decesso.

LEGGI ANCHE: Curato in ospedale, ma continua ad avere dolori al petto. Poi la scoperta

Il legale della famiglia, Mariapaola Marro ha chiesto l’autopsia per capire se «il decesso sia da mettere in relazione causale con le dimissioni dal nosocomio di Piacenza». Sull’accaduto sta indagando la Procura di Piacenza. Nei giorni scorsi i militari hanno sequestrato la cartella clinica.