Pacco pieno di droga trovato in aeroporto, il mittente? Harry Potter

Il pacco proveniva dalla Germania e conteneva mezzo chilo di anfetamine e 221 pasticche di ecstasy, il mittente? Harry Potter. Proprio quel nome ha insospettito gli agenti impegnati nel controllo dell’ufficio dogana di Linate, che hanno deciso di aprirlo e scoprire così l’ingente quantità di stupefacenti.

Pacco droga, mittente Harry Potter – Meteoweek

L’arrivo del pacco a Linate risale a lunedì scorso, da Stoccarda. Gli agenti assegnati ai controlli, una volta accertata la presenza degli stupefacenti avevano chiesto al pm di poter ritardare il sequestro per preparare una trappola al reale destinatario del pacco, posizionando all’interno anche un piccolo dispositivo gps per poter rintracciare la scatola. Il nome del destinatario indicato nel pacco era inesistente, ma era stato indicato il punto di ritiro, si trattava di alcuni box all’interno di un supermercato.

Gli agenti hanno quindi contattato la società che gestisce i punti di ritiro, e hanno scoperto che il destinatario aveva lasciato anche email e indirizzi falsi, ma che a ritirare il pacco sarebbe dovuto andare qualcuno: un giovane con dei precedenti riguardo il consumo di stupefacenti. La polizia è andata quindi a posizionarsi all’esterno del supermercato in attesa di poter far scattare la trappola.

Pacco droga, mittente Harry Potter – Meteoweek

LEGGI ANCHE: Pestato a sangue 17enne a Colleferro, il paese di Willy: due arresti

Sul posto un giovane di 19 anni, Federico C., disoccupato di origini bolognesi. Il ragazzo è stato seguito fino a casa e lì gli agenti sono intervenuti per una perquisizione domiciliare che non ha però consentito di trovare altra droga. Il 19enne aveva con sé due cellulari con al loro interno informazioni importanti in merito al percorso dello stupefacente. La Procura, a causa dell’ingente quantità di droga contenuta nel pacco, ha chiesto la convalida dell’arresto e la custodia cautelare in carcere per il giovane.