India, fungo letale in pazienti guariti da Coronavirus: boom di casi

India, fungo letale in pazienti guariti da Coronavirus: boom di casi. Si tratta di un fungo raro con un tasso di mortalità del 50%. 

India-Meteoweek.com

Secondo quanto riporta il Telegraph, l’India già fortemente provata dall’epidemia di Coronavirus sta affrontando in questi giorni anche un’altra infezione seria detta mucormicosi, un fungo letale raro che ha un tasso di mortalità del 50%. In diversi casi, i medici sono costretti a rimuovere parti del volto di alcuni pazienti malati per salvare vite.

La mucormicosi è un’infezione causata da una muffa che di solito è sita nel suolo e negli ortaggi in decomposizione. Questo fungo infetta seni, cervello e polmoni delle persone immunocompromesse. Prima della pandemiaquesta infezione era molto rara.

Ora, però,  i principali ospedali indiani hanno moltissimi casi di questa malattia. «La situazione qui è migliorata in termini di numero di pazienti con il Covid-19 che necessitano di ricovero, ma la mucormicosi sta ora creando scompiglio», ha detto il dottor Prashant Rahate.

India-Meteoweek.com

Questo fungo ha un tasso di mortalità del 50%, come riportano i Centri statunitensi per controllo e prevenzione malattie, nonostante il tasso di sopravvivenza cresca notevolmente se si eseguono diagnosi e trattamento precoci, come spiega il dottor Rahate:«Stiamo assistendo da quattro a cinque nuovi pazienti ogni giorno».

Al momento, l’unico modo per curarsi sono iniezioni per via endovenosa, ma molti indiani non se le possono permettere. In Gujarat, uno degli stati indiani maggiormente colpiti dal Covid, ogni ospedale gestito dal governo avrà anche un reparto in cui curare la mucormicosi.

Leggi anche:—>Roma, donna stuprata all’Istituto Santa Chiara al Torrino. Corsa dei genitori per riprendere figli

Si pensa che la causa sia il crescente uso di steroidi per trattare casi lievi di Covid-19. Questi steroidi compromettono la risposta immunitaria a infezioni come la suddetta micormicosi. La seconda ondata di Covid-19 in India ha registrato oltre 300mila contagi quotidiani per 20 giorni e si prevede oltrepasserà un milione di decessi entro agosto.