Samantha Cristoforetti, nuovo primato: Comandante della Stazione spaziale, prima donna europea

L’annuncio è arrivato dal quartier generale dell’Agenzia spaziale europea: “Ruolo di comandante per l’astronauta Esa Samantha Cristoforetti nella spedizione 68a”. AstroSamantha sigla un altro record: sarà la prima donna europea al comando della Stazione spaziale internazionale (Iss).

Samantha Cristoforetti – Meteoweek

“Sventola sempre più in alto la bandiera dell’Italia”, è il messaggio di Palazzo Chigi in un tweet accompagnato dagli hashtag “competenza” e “tenacia”. La missione è prevista per la primavera del 2022, anche se non trapelano altri dettagli: sono “in via di consolidamento i piani operativi della Stazione Spaziale e le date di lancio”, si legge nel comunicato ufficiale.

Già al suo esordio nello spazio Cristoforetti aveva ottenuto un primato: quando rientrò sulla Terra l’11 giugno 2015, aveva infatti trascorso nello spazio 199 giorni, 16 ore e 42 minuti, il periodo più lungo per una donna fino a quel momento.Questa volta, contrariamente al primo volo spaziale del 2014, AstroSamantha non decollerà dal Kazakhstan a bordo della navetta russa Sojuz, ma dalla Florida, su un veicolo spaziale Crew Dragon di SpaceX, insieme agli astronauti della Nasa Kjell Lindgren e Bob Hines.

AstroSamantha

Samantha Cristoforetti – Meteoweek

Samantha è stata selezionata come astronauta Esa nel maggio 2009. Poi i 200 giorni in orbita tra 2014 e 2015 e ora una nuova missione con i gradi di comandante.Nata a Milano nel 1977, ha conseguito la maturità scientifica a Trento. Nel 2001 si è laureata in ingegneria meccanica all’Università Tecnica di Monaco di Baviera, specializzandosi in propulsione aerospaziale e strutture leggere. Quello stesso anno è entrata in Aeronautica Militare e nel 2006 ha ottenuto il brevetto di pilota militare. “Samantha ha dimostrato di essere una leader altamente competente e fidata durante la missione Neemo23 della Nasa, oltre che in molte altre attività”, ha confermato l’astronauta europeo Frank De Winne che ha rappresentato l’Esa durante la fase di selezione del nuovo comandante.Un riconoscimento delle sue capacità da parte della comunità spaziale internazionale che gestisce la Iss: il comandante di ogni spedizione viene individuato di comune accordo dai responsabili di Nasa, Esa, Roscosmos (l’agenzia russa), l’agenzia giapponese Jaxa e la canadese Csa. ”

I compiti di AstroSamantha

Samantha Cristoforetti – Meteoweek

Ma quali saranno i compiti di AstroSamantha una volta a bordo? In realtà, il controllo generale della Stazione è affidato ai direttori di volo a terra. Il ruolo del comandante della Stazione spaziale consiste nel promuovere lo spirito di squadra tra gli astronauti e tra l’equipaggio di bordo e i team sulla Terra. In una recente intervista al Venerdì di Repubblica Cristoforetti aveva espresso la speranza che ci fossero anche tante ragazze tra gli aspiranti esploratori spaziali che parteciperanno alle selezioni.La nomina di Samantha, già un modello di empowerment femminile, è arrivata proprio mentre l’Esa ha deciso di posticipare al 18 giugno prossimo la chiusura del nuovo bando per il reclutamento dei nuovi astronauti europei.

LEGGI ANCHE: Operai morti dopo aver respirato gas tossici: indagato il titolare per omicidio colposo

“Mi considerano una veterana e in effetti nei test ho dimostrato di non aver bisogno di un grande ripasso”, ha raccontato al rientro in Europa. Da ieri, però, sa che deve studiare anche da comandante. “Questa nomina è ulteriore motivo di soddisfazione professionale”, ha commentato appena raggiunta dalla notizia. “Cercherò con umiltà di attingere all’esperienza che ho acquisito nello spazio e sulla Terra per guidare il mio equipaggio, composto di persone eccezionali”.Lei nel frattempo ha continuato a prepararsi: già due viaggi a Houston nelle ultime settimane per riprendere dimestichezza con i dispositivi della Stazione spaziale