Kamala Harris in linea con Trump: “Migranti, non venite negli USA”

La vice-presidente USA in visita ufficiale in Centro-America invita i migranti a non entrare negli USA. La politica migratoria della presidenza Biden è in linea con quella di Trump, questione che lascia non poche polemiche e preoccupazioni. 

Molto difficile su questo punto trovare un segno di discontinuità con l’amministrazione Donald Trump. La presidenza di Joe Biden non si caratterizza per la sua apertura nei confronti dei migranti centroamericani, lo rende esplicito in queste ore il discorso tenuto dalla sua vice-presidente Kamala Harris nella sua prima visita ufficiale in Guatemala.

Voglio essere chiara con le persone che stanno pensando di intraprendere quel pericoloso viaggio verso il confine tra Stati Uniti e Messico: non venite!“. Queste le parole di Harris pronunciate durante una conferenza stampa tenuta assieme al presidente guatemalteco Alejandro Giammattei, rivolte a quei migranti che vorrebbero lasciare Messico, Guatemala e altri paesi del Centro-America per raggiungere illegalmente negli Stati Uniti. “Gli USA continueranno a far rispettare le nostre leggi e a proteggere i nostri confini. Joe Biden vuole aiutare i guatemaltechi a trovare speranza in patria” ha continuato, ribadendo la netta opposizione alle migrazioni della Casa Bianca.

LEGGI ANCHE: Germania, sospesa la quarantena per tutti i partecipanti agli Europei

Sebbene l’attuale presidenza USA abbia promesso un approccio più umano al problema dell’immigrazione per spezzare la retorica trumpiana che ha caratterizzato l’amministrazione del tycoon, la Casa Bianca è stata accusata dai Repubblicani  di aver lasciato passare troppi migranti, mentre la parte più a sinistra del Partito Democratico accusa Biden di non aver cambiato l’approccio di Trump, mantenendo sostanzialmente invariate le politiche migratorie della precedente amministrazione. Eppure i due democratici in campagna elettorale avevano denunciato la “vergogna morale e nazionale dell’amministrazione precedente“.

LEGGI ANCHE: Traffico aereo: sarà -70% rispetto al 2019. Livelli pre-covid non prima del 2024

In particolare Biden ha delegato a Harris la questione migratoria regalandole una grossa responsabilità con l’elettorato e una bella gatta da pelare. Seppur con importanti e necessarie eccezioni, soprattutto per quanto riguarda l’accoglienza dai minori non accompagnati dai genitori, le norme sull’ingresso negli USA restano le stesse e cercano di scoraggiare l’arrivo di nuovi flussi migratori. Infatti il tema migrazioni non è solo un problema europeo ma internazionale su cui praticamente tutte le ultime presidenze americane sono inciampate, senza riuscire a trovare soluzioni definitive o quanto meno soddisfacenti.