Scomparso da casa bambino di due anni: ricerche a tappeto nel Mugello

Nicola Tanturli, di nemmeno 2 anni di età, è scomparso da questa mattina dalla sua abitazione a Palazzolo sul Senio, nel Mugello. Immediato il via alle ricerche.

Nicola Tanturli, un bimbo di due anni, è scomparso da questa mattina: era a casa, nell’abitazione di famiglia a Palazzolo sul Senio, nel Mugello. “Non lo abbiamo più trovato nel letto” avrebbero dichiarato i genitori ai carabinieri denunciando la scomparsa del bambino. La madre e il padre si sono resi conto della scomparsa del figlio questa mattina, al momento della sveglia. Una delle ipotesi al vaglio è quella che il bambino si possa essere allontanato per proprio conto: il casolare in cui vive la famiglia è isolato e circondato dalla vegetazione.

LEGGI ANCHE: L’immunologo Clerici a Meteoweek: “I raggi del sole disattivano il virus” [VIDEO]

Le ricerche sono scattate in mattinata dopo l’allarme dei genitori. In azione carabinieri e vigili del fuoco insieme alla protezione civile ed al Soccorso Alpino. Il piano di ricerche viene coordinato dalla prefettura. Per le ricerche vengono usati anche droni. Circa duecento le persone in campo. Sul luogo delle ricerche anche il sindaco di Palazzuolo sul Senio, Giampiero Moschetti: “Una ricerca non facile – ha dichiarato il primo cittadino – Il paese è mobilitato ma la natura impervia del terreno non aiuta. Le foreste sono molto fitte e ci sono animali selvatici”. 

Scompare bimbo nel Mugello, ricerche in corso

Al momento le ricerche del piccolo Nicola, proseguite per tutta la notte e riprese da qualche ora, hanno dato esito negativo: “Purtroppo non ci sono novità. Ancora il bimbo non lo abbiamo trovato”, ha aggiunto il sindaco  Gian Piero Moschetti. “Per tutta la notte hanno operato squadre speciali di vigili del fuoco con il supporto dell’Aeronautica Militare e questa mattina – ha proseguito  – sono ripartite le squadre con le unità cinofile e i cani molecolari, i vigili del fuoco, i carabinieri, il soccorso alpino, la protezione civile e tanti volontari”. Sono impiegati nelle ricerche anche droni a raggi infrarossi.

LEGGI ANCHE: Luca Trapanese a Meteoweek: “Quei bimbi non hanno nulla dalla vita. Meritano almeno rispetto dalle istituzioni” [VIDEO]

Quanto all’ipotesi su come il piccolo Nicola, 21 mesi, possa essersi allontanato dal letto di casa, dove era stato messo a riposare dai genitori, intorno alle 19 di lunedì sera, il sindaco si limita ad osservare: “Per ora sappiamo solo che il bimbo è sparito”. E sulle ipotesi che possa essere stato attaccato da qualche animale presente nei boschi che circondano il casolare, un lupo o un tasso, Moschetti commenta: “Certo, gli animali potrebbero averlo attaccato. Ma questa è una delle varie ipotesi che si possono formulare, non una certezza al momento”.