Russia, ritrovati in mare i resti del velivolo scomparso. A bordo 28 persone

Sono stati ritrovati i resti del velivolo russo con cui le autorità avevano perso i contatti. Vi erano 28 persone a bordo.

velivolo russo

Le autorità russe avevano riferito di aver perso i contatti con un velivolo. Un An-26 che viaggiava in Estremo Oriente del Paese era scomparso dalle linee di comunicazione. A bordo dell’aereo viaggiavano 28 persone, tra cui sei membri dell’equipaggio e due bambini. Lo riferiscono le agenzie russe Ria Novosti e Tass citando i servizi di emergenza. Il velivolo era partito da Petropavlovsk-Kamchatsky, l’aereo era diretto a Palana nella Penisola di Kamchatka.

LEGGI ANCHE: Usa, 150 morti per armi da fuoco nel weekend dell’Independence Day

Le comunicazioni si erano interrotte poco prima della manovra di avvicinamento di atterraggio. La Tass aveva affermato che l’aereo poteva essere caduto in mare. L’Interfax ipotizza invece che l’An-26 si sia schiantato vicino a una miniera di carbone vicino alla città di Palana. Le ricerche hanno confermato il ritrovamento dei resti del velivolo caduti in mare..