Bollettino coronavirus 3 agosto: 4.845 contagi, 27 decessi

Il bollettino del ministero della Salute di oggi, 3 agosto, con i dati riguardanti l’epidemia di Covid-19 in Italia. Gli aggiornamenti dalle Regioni.

Bollettino coronavirus 3 agosto: 4.845 contagi, 27 decessi – Meteoweek

Sono 4.845 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 3.190. Sono invece 27 le vittime in un giorno (ieri erano state 23). Sono 209.719 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia. Ieri erano stati 83.223. Il tasso di positività è del 2,3%, in calo rispetto al 3,8% di ieri.

Sono 258 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, 9 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, sono stati 26 (ieri erano 25). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 2.196, 126 in più rispetto a ieri. I casi in Italia dall’inizio dell’epidemia sono 4.363.374, i morti 128.115. I dimessi e i guariti sono invece 4.141.043, con un incremento di 3.615 rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono 94.216, in aumento di 1.199 unità nelle ultime 24 ore.

Le Regioni

Bollettino coronavirus 3 agosto: 4.845 contagi, 27 decessi – Meteoweek

Sardegna tocca soglia critica

Con un nuovo aumento dell’1%, la Sardegna arriva a toccare il 10% di posti in terapia intensiva occupati da pazienti Covid, il valore soglia che, una volta superato ed in base ai nuovi criteri, determina uno dei parametri per il passaggio in zona gialla. Raggiunge, invece, quota 11% (con un rialzo dell’1%) la Sicilia, per quanto riguarda l’occupazione dei posti in reparto, il valore più alto in Italia, anche se sotto la soglia d’allerta del 15%. E’ quanto mostra il monitoraggio giornaliero di Agenas relativo al 2 agosto, che evidenzia anche un aumento del 2% delle intensive in Liguria che porta la regione al 6%

In Sicilia 809 i nuovi positivi, 6 le vittime

Sono 809 i nuovi casi di Covid19 registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia a fronte di 14.296 tamponi processati nell’isola. L’incidenza risale fino al 5,7% per effetto del basso numero di tamponi. L’isola è di nuovo prima per nuovo contagi giornalieri in Italia. Gli attuali positivi sono 11.757 con un aumento di altri 408 casi. I guariti sono 395 mentre nelle ultime 24 ore si registrano 6 vittime e il totale dei decessi è di 6.056. Sul fronte ospedaliero sono adesso 370 i ricoverati, 16 in più rispetto a ieri, mentre in terapia intensiva adesso sono 32 i ricoverati, 2 in meno. Sul fronte del contagio nelle singole province in Palermo 196, Ragusa 151, Agrigento 119, Catania 102, Trapani 71, Caltanissetta 63, Siracusa 40, Messina 38, Enna 29..

In Lombardia 586 nuovi casi e tre decessi

Sono 586 i nuovi positivi al Covid in Lombardia, a fronte di 36.010 tamponi effettuati. Il tasso di positività è dell’1,6%. Sale il numero delle persone ricoverate nei reparti ordinari che sono 27 in più rispetto a ieri, mentre rimane stabile il numero dei ricoverati nel reparto di terapia intensiva (32). Sono 3 le persone decedute a causa del virus. Per quanto riguarda i nuovi casi per provincia, la più colpita è Milano con 190 nuovi casi di cui 74 a Milano città, Brescia e Varese 72, Bergamo 57, Monza e Brianza 48, Mantova 32, Como 31, Pavia 23, Lodi 10, Cremona e Lecco 9, Sondrio 2.

Nel Lazio 421 casi, Roma a quota 205

“Oggi si registrano 421 nuovi casi positivi, compresi i recuperi (+129), 3 i decessi (+1) i ricoverati sono 357 (+36), le terapie intensive sono 50 (+2). I casi a Roma città sono a quota 205″. Così l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, aggiungendo: “Osserviamo una frenata del trend dei casi positivi (-122 su base settimanale) che ci aspettiamo sia confermata anche nei prossimi giorni”. “Bassa la pressione sulla rete ospedaliera – spiega l’assessore -. Il Lazio rimane zona bianca”.

In Emilia-Romagna 365 nuovi casi, aumentano i ricoveri

Sono 365, in calo rispetto agli ultimi giorni, i nuovi casi di coronavirus registrati in Emilia-Romagna sulla base di oltre 22.400 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore. Il bollettino della Regione comunica che non ci sono nuovi decessi, mentre è ancora in lieve aumento il numero dei pazienti Covid-19 ricoverati: 22 in terapia intensiva (due in più da ieri) e 247 negli altri reparti Covid (+8). L’età media dei nuovi contagiati è bassa, di 31,5 anni, mentre quasi il 97% delle persone attualmente positive (8.244) è in isolamento domiciliare perché non richiede cure ospedaliere. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 69 nuovi casi e Piacenza con 52; seguono Reggio Emilia (48), Ferrara (46), Rimini (43) e Modena (31); quindi Ravenna, Forlì e Cesena (22 casi a testa); infine Parma (8) e il Circondario Imolese (2 nuovi casi). La campagna vaccinale procede: alle 15 risultano somministrate complessivamente 5.143.187 dosi. Sul totale sono 2.358.652 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

In Toscana 326 nuovi casi,  nessun decesso

I ricoverati sono 193 (14 in più rispetto a ieri), di cui 23 in terapia intensiva (3 in più). In Toscana sono 326 i nuovi casi di contagio da Covid (317 confermati con tampone molecolare e 9 da test rapido antigenico), che portano il totale a 253.453 dall’inizio dell’emergenza sanitaria da coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 238.521 (94,1% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 6.832 tamponi molecolari e 5.823 tamponi antigenici rapidi, di questi il 2,6% è risultato positivo. Sono invece 5.838 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 5,6% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 8.013, +2% rispetto a ieri. I ricoverati sono 193 (14 in più rispetto a ieri), di cui 23 in terapia intensiva (3 in più). Oggi non si registrano nuovi decessi. Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione. L’età media dei 326 nuovi positivi odierni è di 32 anni circa (28% ha meno di 20 anni, 42% tra 20 e 39 anni, 22% tra 40 e 59 anni, 6% tra 60 e 79 anni, 2% ha 80 anni o più).

In Friuli Venezia Giulia 94 contagi e 4 persone in terapia intensiva

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 4.198 tamponi molecolari sono stati rilevati 79 nuovi contagi con una percentuale di positività dell’1,88%. Sono inoltre 1.304 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 15 casi (1,15%). Dall’analisi dei dati a disposizione, emerge che il 50 per cento dei nuovi contagi riguarda persone al di sotto dei 29 anni. Nella giornata odierna non si registrano decessi; 4 persone sono ricoverate in terapia intensiva (per una percentuale di occupazione dei posti letto totali pari al 2,3), mentre i pazienti in altri reparti sono 22 (occupazione dell’1,7%). Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.790, con la seguente suddivisione territoriale: 813 a Trieste, 2.012 a Udine, 672 a Pordenone e 293 a Gorizia. I totalmente guariti sono 103.601, i clinicamente guariti 49, mentre quelli in isolamento risultano essere 734. Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 108.200 persone con la seguente suddivisione territoriale: 21.440 a Trieste, 50.680 a Udine, 21.495 a Pordenone, 13.158 a Gorizia e 1.427 da fuori regione. Tra il personale del Sistema sanitario regionale si registra la positività di un infermiere dell’Azienda sanitaria Friuli Occidentale, mentre due sono i positivi tra gli operatori delle strutture residenziali per anziani. Non risultano esserci positivi tra gli ospiti delle stesse strutture né tra le persone rientrate dall’estero. Per quanto riguarda i conteggi dei positivi, infine, un caso a Udine precedentemente segnalato come confermato da test antigenico, dopo verifica, è stato riclassificato come caso confermato da test molecolare.

In aggiornamento