Vaccinava gli amici no vax con dosi fantasma: sospesa infermiera

Un’infermiera, in servizio presso il Centro vaccinale di Villorba, in provincia di Treviso, è stata sospesa a tempo indeterminato in quanto fingeva di inoculare la dose di vaccino anti-Covid agli amici no vax

MeteoWeek.com (Photo by Michael Ciaglo/Getty Images)

Fingeva di inoculare le dosi di vaccino anti-Covid e così un’infermiera, con oltre 20 anni di lavoro alle spalle, è stata sospesa dal servizio a tempo indeterminato. Dopo che alcuni pazienti hanno denunciato di non aver ricevuto la dose dei vaccini da un’infermiera del Dipartimento Prevenzione, la polizia si è presentata al Centro vaccinale di Villorba, in provincia di Treviso, e ha sequestrato i bidoncini in cui erano state gettate le siringhe mentre l’infermiera è stata accompagnata in Questura per essere interrogata.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> A scuola senza mascherina per i vaccinati? Presidi: “Gli altri rischiano l’emarginazione”

L’infermiera in questione, però, non è contraria ai vaccini, in quanto lei stessa è vaccinata, e non avrebbe espresso mai posizioni no vax. Motivo per cui il caso presenta dei contorni ancora da chiarire: comunque, al momento, sembra probabile che amici e conoscenti dell’infermiera si recassero da lei per ottenere la certificazione senza però farsi inoculare la dose di vaccino anti-Covid mentre agli altri cittadini che si presentavano alla sua postazione veniva regolarmente iniettata la predetta dose.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Mostra Venezia, Sgarbi contro Benigni: “Ha fatto commuovere con frasi non sue”

Intanto, per fare chiarezza sulla vicenda la Procura della Repubblica di Treviso ha aperto un fascicolo d’indagine per falso ideologico e omissione d’atti d’ufficio.