In arrivo aumento nelle bolle per ottobre. Vola il prezzo del gas

Rischio stangata per i nuclei familiari fino a 1.500, secondo il Codacons. La causa è l’aumento dei costi delle materie prime energetiche

Si rischia un grosso aumento nelle bollette in arrivo a ottobre gli italiani. “Una stangata d’autunno per le tasche delle famiglie italiane, che potrebbe pesare fino a +1.500 euro a nucleo” affermano dal Codacons. Il fatto è dovuto a un aumento delle quotazioni delle materie prime energetiche, soprattutto il gas. Prezzi che sono cresciuti di oltre il 30% nel secondo trimestre del 2021 e che sarebbero potuti essere ancora più alti se il Governo non fosse intervenuto con un provvedimento di urgenza.

Si legge in un tweet pubblicato da Aiget (Associazione Italiana di Grossisti di Energia e Trader): “Le nostre bollette sono ormai troppo strette per poter contenere tutto: da incentivi a rinnovabili agli oneri più disparati, i cosiddetti oneri di sistema. Su una bolletta ‘complessiva’ degli italiani di circa 40 miliardi, i soli incentivi alle fonti rinnovabili pesano per 14 miliardi“.

LEGGI ANCHE: Pensione anticipata di 5 o 10 anni: arriva RITA. Ecco come ottenerla

Scrive in una nota il presidente del Codacons, Carlo Rienzii: “L’Istat conferma in pieno l’allarme rincari lanciato nei giorni scorsi dal Codacons. Sarà un autunno pesante sul fronte dei listini al dettaglio, con i prezzi che continueranno a segnare rialzi determinando aggravi di spesa per i consumatori. Allarme anche sul fronte delle bollette dell’energia, che ad ottobre potrebbero subire maxi-aumenti a causa dei rincari delle materie prime, con una maggiore spesa per l’energia pari a oltre +200 euro a famiglia su base annua”.