Elezioni in Germania, Spd vince: è arrivata la fine dell’era Merkel

Il partito socialdemocratico Spd ha vinto le elezioni parlamentari in Germania, segnando la fine dell’era Merkel, con il 25,7% dei voti.

La fine dell’era Merkel. Anche così sono stati annunciati i risultati delle elezioni in Germania. Il partito socialdemocratico Spd ha vinto le elezioni parlamentari in Germania, segnando la fine dell’era Merkel, con il 25,7% dei voti, leggermente davanti ai conservatori, secondo un conteggio ufficiale provvisorio annunciato dalla Commissione elettorale federale. Il campo conservatore Cdu-Csu ha ottenuto il 24,1% dei voti, il peggior risultato della sua storia, mentre i Verdi sono arrivati al terzo posto con il 14,8%. Dunque, i risultati vedono quattro partiti e cinque possibili combinazioni di Governo. Con SPD primo partito, Olaf Scholz ha ufficialmente diritto alla cancelleria e potrà così provare a formare una maggioranza. D’altra parte, i Socialdemocratici potrebbero anche finire clamorosamente all’opposizione in caso di un accordo CDU-Verdi-Liberali. Secondo quest’ultima ipotesi, sarebbe Armin Laschet l’erede della cancelliera, alla guida del Paese.

Leggi anche: Trova la pistola nello zaino di un parente: bimbo di 2 anni si spara e muore

Ricapitolando, i risultati delle elezioni in Germania hanno incoronato la SPD primo partito del Paese, con il 25,8% delle preferenze. Secondo CDU-CSU, con il 24,1% e terzi i Verdi fermi al 14,8%. Oltre la doppia cifra i Liberali all’11,5%, mentre la sinistra di Linke potrebbe non superare la soglia di sbarramento, con il 4,9%. I socialdemocratici, dopo il crollo del 2017, risalgono. I conservatori perdono consensi. Eppure entrambi rivendicano la cancelleria per costruire una coalizione. Dunque, saranno 735 i deputati a sedere in Parlamento, contro i 709 della scorsa legislatura. La Spd, primo partito, conquista 206 seggi, 53 in più. I dati assegnano invece alla Cdu 151 deputati, 49 in meno rispetto alla scorsa legislatura.

Leggi anche: Quirinale, per Matteo Renzi è più che probabile un accordo con il centrodestra

La maggioranza assoluta è fissata a quota 368 seggi. I socialdemocratici partono appunto da 206, mentre i Verdi ne hanno conquistati 118, con un +51 rispetto al Parlamento uscente e si confermano la nuova terza forza tedesca. I liberali salgono a 92 seggi. Una coalizione “semaforo” (Spd, Verdi e liberali), come rivendicata dal candidato socialdemocratico Olaf Scholz, conterà su 416 seggi e avrà un ampio margine per governare.