Bambino di 10 anni ucciso con una coltellata. Arrestato il padre

Tragedia nel viterbese dove un padre è accusato di avere ucciso il figlio. La madre aveva chiesto il suo allontanamento per violenze

Ucciso a soli 10 anni dal padre sotto effetto di sostanze. Il cadavere di Matias è stato trovato nel pomeriggio in casa dalla madre con una ferita al collo causata da una coltellata, nella stanza accanto si trovava il padre del bambino in stato di semi incoscienza. L’uomo, un 44enne di origine polacca, si era intrufolato in casa dopo essere fuggito dall’ospedale di Viterbo dove era ricoverato per Covid.

La donna, 37enne albese, aveva già denunciato il marito per violenze su lei e il figlio commesse sotto effetto di alcol, per questo motivo era sotto provvedimento di divieto di avvicinamento alla famiglia emesso dal Tribunale. M. Tonkov, questo il nome dell’uomo, era stato notato in mattinata nei pressi della scuola dove il bimbo frequentava la quinta elementare. Alle 13:00 Matias era stato riaccompagnato a casa da un parente, alle 15:30 la madre è rientrata in casa.

LEGGI ANCHE: Migranti, 10 decessi su barcone al largo della Libia, 99 salvati

I carabinieri sono al lavoro per ricostruire la dinamica dell’omicidio, trovare possibili testimoni e accertare le responsabilità dell’omicidio del piccolo. La donna, ora ricoverata in stato di choc, aveva raccontato che il marito non si era mai rassegnato ad accettare la separazione. L’uomo è stato arrestato dai carabinieri, ora si trova in ospedale privo di sensi e controllato da un piantone.

LEGGI ANCHE: Infettivologo Covid, “in ospedale tanti che potevano fare monoclonali”

Tutte le volte che non riusciamo a intervenire in tempo la cosa ci colpisce enormemente. Alle volte prevedere epiloghi di questo tipo è veramente difficile” commenta Andrea Antonazzo, comandante provinciale dei carabinieri di Viterbo. Il sindaco, Sandrino Aquilani, ha indetto il lutto cittadino: “Una vicenda che ci lascia attoniti e sconvolti, e che in questo momento di inumana comprensione, in attesa che la giustizia terrena faccia il suo corso, ci deve portare alla riflessione, al raccoglimento e alla preghiera” ha scritto sul suo profilo Facebook.