Migranti, 10 decessi su barcone al largo della Libia, 99 salvati

Ennesimo dramma nel Mediterraneo, nel tentativo di arrivare in Europa. Geo Barents ha soccorso 99 persone ma 10 erano già morte

Migranti-Meteoweek.com

Ennesimo dramma nel Mediterraneo. Dieci persone sono morte cercando di raggiungere l’Europa. Il barcone, strapieno di persone, era partito dalla Libia. Geo Barents, durante le operazioni di soccorso, ha salvato 99 migranti ma ha trovato anche i dieci cadaveri. «Sul fondo della barca di legno sovraffollata, 10 persone sono state trovate morte», ha comunicato l’Ong.

Leggi anche:—>Pillola anti covid, Pfizer consentirà la produzione di versioni generiche

«Dieci morti evitabili. Come gli altri 1.225 che hanno perso la vita nell’attraversare il Mediterraneo dall’inizio dell’anno. Dieci persone morte per soffocamento, dopo 13 ore alla deriva in mare. La micidiale rotta centrale del Mediterraneo. Come possiamo accettarlo nel 2021?», scrive su Twitter Medici Senza Frontiere.

Leggi anche:—>Infettivologo Covid: «In ospedale tanti che potevano fare monoclonali»

A bordo del barcone anche un bambino di soli 10 mesi, come riporta Geo Barents. Dopo l’ultimo soccorso, l’Ong ha fatto sapere che tra i migranti ci sono molte donne e bimbi piccoli. Sono 186 le persone a bordo sulla nave, ha aggiornato Geo Barents.

Leggi anche:—>Ospedali di Salisburgo in difficoltà per covid, costretti a scegliere chi curare

«Molti di loro sembrano traumatizzati dall’orrenda prova. Stavano andando alla deriva in mare per ore, temendo per le loro vite. Devono essere portati in salvo al più presto», ha chiosato Msf.