Gas, nuove multe degli Stati Uniti contro progetto Nord Stream 2

Usa impongono nuove sanzioni conto il progetto Nord Stream 2, gasdotto che va dalla Russia alla Germania 

gasdotto-Nord-Stream-2-Meteoweek.com

Gli Usa hanno imposto nuove multe contro il progetto del gasdotto Nord Stream 2, che si estende dalla Russia alla Germania. È quanto ha comunicato il dipartimento di Stato americano, in un report mandato al Congresso. Il dipartimento ha messo due navi nell’elenco delle misure restrittive, oltre a un’azienda che ha legami con la Russia, la Transadria Ltd. Finora l’amministrazione Usa ha multato 8 persone e 17 aziende legate al suddetto progetto.

«Il Dipartimento di Stato ha presentato una relazione al Congresso ai sensi del Protecting Europe’s Energy Security Act del 2019 (PEESA). Il rapporto elenca due navi e un’entità collegata alla Russia, la Transadria Ltd., coinvolte con il gasdotto Nord Stream 2. Transadria Ltd. sarà sanzionata ai sensi della PEESA e la sua nave, la Marlin, sarà identificata come proprietà bloccata», ha detto il segretario di Stato americano, Antony Blinken.

Leggi anche:—>Fauci:«Vaccino a Paesi poveri per debellare Covid. Terza dose sicura»

L’uomo ha poi dato rassicurazioni:«Anche se l’amministrazione continua a opporsi all’oleodotto, anche attraverso le sanzioni, continuiamo a lavorare con la Germania ed i nostri partner e alleati per ridurre i rischi rappresentati dal Nord Stream 2 all’Ucraina ed ai Paesi di confine di Nato e Ue».

Leggi anche:—>Allarme baby gang: rapine e violenti pestaggi. 8 minorenni ai domiciliari

L’ambasciatore russo negli Usa, Anatoly Antonov, ha definito queste sanzioni inaccettabili. «Il dialogo attraverso le sanzioni è inaccettabile e vìola il diritto internazionale», ha sottolineato in una nota postata sulla pagina Facebook della missione diplomatica. «Consideriamo tutti i tentativi contro le esportazioni russe di petrolio e gas verso l’Europa come una concorrenza sleale che mina i principi del libero mercato». Nord Stream 2 è un gasdotto che si trova sotto il Mar Baltico e che connette Russia e Germania. La costruzione di questo oleodotto ha avuto inizio nel 2018 e si è poi conclusa nel settembre 2021, dopo che gli Usa hanno allentato le multe nel maggio 2021.