Ultima follia dei no-vax: i figli non vanno a scuola e vengono istruiti a casa

Ascolta l'audio-articolo

Non vogliono vaccinare i propri figli e quindi decidono di farli studiare a casa. Una pratica che li renderà degli isolati e senza istruzione

Molti genitori no-vax stanno scegliendo la forma di istruzione parentale, evitando di mandare i propri figli a scuola dove potrebbero recarsi solo se sottoposti alle vaccinazioni obbligatorie. Una pratica folle che getta pericolosi precedenti nel nostro Paese e che è stata rappresentata in un servizio andato in onda ieri su Rete 4 durante il programma Zona Bianca.

LEGGI ANCHE: Immunologa Viola sotto scorta a causa delle minacce dai no vax

La vicenda su cui si fa luce è quella avvenuta a Pesaro dove ben 33 famiglie hanno deciso di non iscrivere i propri figli e diventare responsabili della loro istruzione. Durante il servizio una madre afferma: “Dopo consulto medico abbiamo deciso di non vaccinare nostro figlio. Se è un vaccino sperimentale, sono più i rischi che i benefici“.

LEGGI ANCHE: Nuove regole sul Super Green Pass e vaccini. Ecco come funziona

Nella città marchigiana ci sono 17 ragazzini della scuola elementare, 14 ragazzi della scuola media e 2 delle superiori che non sono più iscritti ai rispettivi istituti. A fine anno, dovranno sostenere un esame che li abiliti a proseguire. Possono dare la prova ovunque, non necessariamente nella propria scuola d’origine da dove si sono ritirati per rimanere a casa.