Manifestanti in piazza a Milano contro green pass e vaccinazioni

Ascolta l'audio-articolo

Quasi duemila manifestanti in piazza 25 aprile a Milano contro il green pass ed i vaccini. Il senatore Gianluigi Paragone ha organizzato il presidio.

Manifestanti in piazza a Milano contro green pass e vaccinazioni 15.01.22 1280p - meteoweek.com

La manifestazione, organizzata da Italexit di Gianluigi Paragone, si è svolta con scarse misure di sicurezza: molti non distanziati e senza mascherine.  Presenti anche Luc Montagnier e Marco Melandri. Il primo di questi due è il discusso virologo che ritiene criminale vaccinare i più piccoli perché ritiene che la proteina utilizzata sia tossica.

Si tratta della prima manifestazione in piazza con una discreta partecipazione dopo i poco numerosi cortei di novembre. Sul palco presente in piazza si sono alternati diversi ospiti. Il virologo premio Nobel simbolo dei no vax è arrivato alla manifestazione poco prima delle 5 del pomeriggio. Montagnier ha invitato dal palco tutti i colleghi ad interrompere le vaccinazioni ai bambini. Nella piazza molti definiscono i vaccini contro il Covid sono definiti “sieri assassini” con diversi cartelloni contro il governo e Draghi.

L’area tra la piazza e corso Como era piena di violazioni delle norme di sicurezza come distanziamento e mascherine. Le forze di polizia erano presenti sul posto con diverse unità. La manifestazione ha avuto l’autorizzazione ma solo per restare in quel preciso luogo e non per eventuali cortei. Alcuni, infatti, temono che alcuni dei presenti possano tentare di muoversi in gruppo o bloccare il traffico.

Paragone, Melandri e Montagnier con i manifestanti in piazza

Paragone, Melandri e Montagnier con i manifestanti in piazza 15.01.22 740p - meteoweek.com

Presenti alla manifestazione con 2000 persone anche Paragone, ex 5stelle che ha creato Italexit e Marco Melandri, ex MotoGp. Melandri ha volontariamente preso il covid pur di non ricevere la vaccinazione. Il virologo francese Montagnier ha ricevuto molti applausi, in quanto riferimento importante per il mondo no vax (largamente contestato dalla comunità scientifica internazionale).

Leggi anche: È incinta ma senza molecolare non la visitano: perde il bimbo nel parcheggio dell’ospedale

Montagnier ha ribadito il suo pensiero sul carattere nocivo dei vaccini perché provocherebbero altre infezioni. Paragone ha commentato l’intervento del Nobel francese richiamando l’autorevolezza della figura e, quindi, della validità scientifica di quanto afferma.

Leggi anche: Bassetti a Meteoweek: “Diamo troppi numeri. Serve un approccio diverso” [VIDEO]

Oltre agli interventi delle persone presenti vi sono stati anche messaggi da chi non ha potuto partecipare. Heather Parisi ha, infatti, inviato un audio ed è annunciato anche un messaggio di Robert Kennedy jr. Robert è un’altra figura nota della galassia dei no vax.