Strage Licata, Alessia: il dolore dei compagni della ragazza uccisa

Ascolta l'audio-articolo

Poesie e foto in classe: così a scuola ricordano la studentessa di 15 anni uccisa dallo zio. Per onorarla organizzato anche un laboratorio.

Carabinieri sul luogo della strage – Meteoweek

Si sono tutti presentati regolarmente in classe, i compagni e le compagne di Alessia Tardino, la studentessa quindicenne di Licata (Agrigento) ammazzata ieri mattina dallo zio Angelo Tardino assieme al fratello più piccolo Vincenzo (11 anni) e ai i genitori, Diego Tardino e Alessandra Ballacchino.

Un disegno sulla lavagna per ricordarla

Alessia, la quindicenne uccisa dallo zio – Meteoweek

Alessia frequentava la seconda B del Liceo Linares di Licata. “I ragazzi in maniera matura e responsabile sono venuti tutti per onorare la loro compagna e abbiamo subito organizzato una attività di tipo liberatorio”, dichiara all’Adnkronos la professoressa Floriana Costanzo, la docente di Alessia che questa mattina è presente in classe. L’insegnante ha disegnato sulla lavagna una goccia circondata dalle onde del mare.

LEGGI ANCHE -> Covid, allarme tra le donne incinta: il 60% non ha fatto il vaccino

“Ho detto che come i confini della singola goccia si dissolvono nel mare – afferma la professoressa – così anche Alessia pur non presente con noi nella sua forma fisica, rimane comunque con noi, trasformandosi in qualcosa di diverso. E ho detto che quel qualcosa di altro lo dobbiamo fare sentire ad Alessia”. È stato un gesto difficile e sofferto per la professoressa parlare coi ragazzi.

LEGGI ANCHE -> Riccardo Meggiorini scoppia in lacrime dopo le offese alla madre defunta

Ciascuno dei giovani compagni della ragazza ha lasciato una parola in cui ha scritto cosa rappresentasse Alessia per ognuno di loro. “E’ stato un momento bellissimo – spiega ancora la docente – adesso i ragazzi stanno incollando delle foto che li ritraggono insieme con Alessia”. Pure le altre classi vogliono ricordare Alessia. “Anche con un’attività manuale – sottolinea la professoressa  – alcuni hanno scritto brevi poesie riflessioni, il tutto verrà organizzato in un ricordo che l’istituto dedicherà ad Alessia nei prossimi giorni”.