Ucraina: aerei russi bombardano ospedale pediatrico a Mariupol

Ascolta l'audio-articolo

L’ospedale pediatrico di Mariupol è stato devastato dalle bombe sganciate dagli aerei russi. È ancora incerto il numero delle vittime.

LEGGI ANCHE > Il Museo dell’Ermitage chiede la restituzione delle opere d’arte

Sono almeno 17 le persone rimaste ferite nel bombardamento russo del centro di maternità di Mariupol. Questo secondo quanto riferito da fonti locali.

L’ospedale pediatrico di Mariupol è stato completamente distrutto dalle bombe, ridotto in un cumulo di macerie. Tre i morti, tra cui un bimbo di 6 anni oltre alle 17 persone ferite. Sono state diffuse alcune drammatiche immagini che mostrano donne incinte e bambini feriti. Mosca ha replicato spiegando che, l’ospedale veniva utilizzato dalle forze ucraine come base per gli attacchi contro l’esercito russo. Maria Zakharova, portavoce del ministro degli Esteri russo, ha ammesso indirettamente l’attaco, dichiarando che la struttura era giä stata sgomberata.