Green pass fino al 2025, Meloni all’attacco “una cosa per controllare i cittadini e limitarne la libertà”

Ascolta l'audio-articolo

In un video sui social, la leader di Fratelli d’Italia critica la volontà del governo di un’ulteriore proroga la certificazione verde

La leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni ha postato un video sui suoi canali social, criticando l’ipotesi del governo di prorogare a 18 mesi il green pass, con una eventuale ulteriore proroga di 18 mesi. “Nel bel mezzo di una guerra e di una crisi economica, il governo vara un decreto del presidente del Consiglio, senza dibattito parlamentare per prorogare il green pass di 18 mesi, prorogabile di altri 18, fino quindi a gennaio 2025” , protesta la Meloni, aggiungendo “Vuol dire che dovremo fare quarta, quinta, sesta, settima e ottava dose, se è vero che il vaccino ha durata di circa sei mesi”.

LEGGI ANCHE: UCRAINA, ANCHE EATALY LASCIA LA RUSSIA 

L’attacco frontale al governo “Draghi venga in Aula, è una follia priva di senso, di Speranza e compagnia”

La proroga ipotetica porterebbe avanti dunque l’obbligo di esibizione del green pass di altri 3 anni, anche se il governo potrebbe sospendere il vincolo in qualunque momento, ad esempio nel periodo estivo, come si discute da qualche settimana.

LEGGI ANCHE: LA RUSSIA AVVIA INDAGINE CONTRO META PER INCITAZIONE ALLA VIOLENZA 

La leader di Fratelli d’Italia attacca il governo Draghi in maniera esplicita, ponendo il quesito “Se non faremo le altri dosi allora a cosa serve il green pass? È una cosa che non ha alcuna evidenza scientifica, una cosa per controllare i cittadini, a limitarne la libertà”, e aggiungeDraghi venga in Aula, è una follia priva di senso, di Speranza e compagnia”.