Guerra in Ucraina, il sindaco di Mykolaiv avverte:«Bombardamenti incessanti, ma non cederemo ai russi»

Ascolta l'audio-articolo

Il sindaco di Mykolaiv, in Ucraina, Olexander Syenkevtch, invita i suoi a resistere agli attacchi russi, che stanno bombardando la zona 

Olexander Syenkevtch, sindaco di Mykolaiv, in Ucraina, ha ribadito con fermezza la volontà di non arrendersi agli attacchi russi. Il sindaco ha detto chiaramente:«Non cederemo ai russi», seppure «i bombardamenti sono incessanti».

Guerra in Ucraina-meteoweek.com

L’invito del sindaco è a resistere, «non un solo chilometro quadrato del nostro Stato deve essere ceduto ai russi». Secondo Syenkevtch, Putin «continuerà la sua operazione per prendere tutta l’Ucraina».

Il primo cittadino ha poi raccontato che a Mykolaiv, «ci sono acqua, corrente, i trasporti pubblici funzionano, ma la città continua a vivere sotto bombardamenti incessanti». Poi ha accusato le truppe russe di servirsi di “armi proibite” e ha detto che nella giornata di ieri, tre persone hanno perso la vita dopo i bombardamenti, mentre altre 80 si sono ferite.

Syenkevtch ha anche raccontato che «c’è stato un bombardamento di siti non militari, per esempio è stato bombardato il cantiere navale ed è stato colpito anche il porto», ma ha ribadito che le loro milizie non hanno alcuna intenzione di farsi da parte, tant’è che sono «concentrate per difendere le loro posizioni e far retrocedere» i soldati avversari dalle parti di Kherson, respingendo le milizie russe dalla parte della Crimea.