Contrae il Covid, si sveglia dal coma 6 mesi dopo e scopre che sua moglie è deceduta

Ascolta l'audio-articolo

La donna è morta per Covid. La coppia ha due figlie adolescenti, Faye e Sophie. 

Lo scorso anno, a inizio 2021, Mick ha contratto il Covid. L’uomo ha raccontato che «era un fine settimana e stavo portando mia figlia dalla Scozia a Ellesmere Port. È stato allora che il Covid mi ha attaccato e devastato. Mia moglie ha chiamato un’ambulanza che mi ha portato in ospedale. Sono gli ultimi ricordi che ho prima di essere entrato in terapia intensiva per tre settimane. Ho poi avuto un ictus quando hanno cercato di portarmi fuori dal coma e sono rimasto in ospedale molto più a lungo. Non mi sono reso conto fino al momento del risveglio completo che mia moglie non c’era più».

Mick-meteoweek.com

Mick Senior, che lavorava in un ingrosso di alimentari a Manchester, in Gran Bretagna, ha raccontato di aver scoperto così che sua moglie, Beth Lau, era deceduta. La coppia ha due figlie adolescenti, Faye, 16 anni, e Sophie, 12 anni. Anche quest’ultima aveva contratto il Covid.

Dopo sei mesi in coma, come racconta un amico di Mick, quando l’uomo è rientrato nella sua abitazione, «ha iniziato ad aprire gli armadi e a vedere gli oggetti che gli ricordavano sua moglie, e questo per lui è stato incredibilmente sconvolgente».

Ora Mick e le sue figlie, anche loro fortemente provate per il dolore della perdita della madre, hanno potuto riabbracciare il loro papà, e stanno cercando di cominciare una nuova vita. Le due adolescenti vengono seguite da uno specialista. «Entrambe, infatti assistito a orrori che nessun bambino dovrebbe mai conoscere: la mamma deceduta in casa e non avere idea di cosa riservi il futuro».