Trovato cadavere carbonizzato in un campo, sulla morte nessuna ipotesi esclusa

Ascolta l'audio-articolo

Macabro ritrovamento ieri sera da parte dei Carabinieri che hanno rinvenuto un corpo senza vita all’interno di un terreno agricolo. 

La salma è stata trasportata nell’obitorio dove si stanno eseguendo i primi accertamenti medico-legali.

Secondo i primi accertamenti la vittima sarebbe un 34enne incensurato residente ad Angri – Meteoweek

Macabra scoperta ieri in provincia di Napoli, precisamente a Lettere dove in serata i Carabinieri hanno trovato un cadavere carbonizzato. Il corpo senza vita si trovava in via San Paolo, all’interno di un terreno agricolo, sotto una tettoia. Secondo i primi accertamenti il morto sarebbe un uomo di 34 anni, incensurato residente ad Angri, nel Salernitano, dove viveva coi genitori. Ma la notizia è ancora tutta da confermare.

Dopo il ritrovamento da parte dei Carabinieri della compagnia di Castellammare di Stabia, il corpo carbnizzato è stato trasferito nell’obitorio comunale di Castellammare per gli esami medico legali sulla salma. Sul luogo è giunto al anche il sostituto procuratore Bianca Maria Colangelo. Gli investigatori non escludono alcuna ipotesi sulla morte dell’uomo, anche se da una prima ricognizione esterna del cadavere da parte del medico legale non sono emersi segni che possano far pensare a una violenza.